Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

CTE 2007-2013

INTERACTIl Programma INTERACT è stato approvato dalla Commissione Europea il 16 Dicembre 2002. Attualmente è in corso la II fase, relativa alla Programmazione 2007-2013. Esso è stato ideato all’interno dell’Iniziativa Comunitaria INTERREG, con lo scopo di valorizzarne le esperienze e capitalizzarne le lezioni.

Obiettivo principale di INTERACT è la creazione di reti di comunicazione, finalizzate a declinare i flussi di informazione nell’ambito dell’INTERREG, ed a costruire le cornici nell’ambito delle quali tali informazioni si sviluppano e si integrano.

Disseminare informazioni relative alle buone pratiche INTERREG e stimolarne lo scambio tra i Paesi Membri è la principale attività sviluppata all’interno del programma INTERACT.

Il Programma si sviluppa secondo le seguenti priorità di azione:

  • Supporto alla gestione dei Programmi INTERREG;
  • Sviluppo dei Programmi INTERRREG – Iniziative locali e regionali;
  • Cooperazione e gestione della transizione nelle regioni confinanti e tra i nuovi Stati Membri

L’Autorità di Gestione del Programma INTERACT è localizzata a Bratislava, mentre una rete decentralizzata di INTERACT Point è disseminata nelle città di Vienna, Valencia, Viborg e Turku.

Approfondimenti, documenti e bandi sul sito ufficiale del programma: www.interact-eu.net

URBACT IIIl Programma URBACT II prosegue l’esperienza dell’URBACT 2000-2006, e focalizza il proprio campo di azione sulle città ed i relativi sobborghi e sui problemi legati a disoccupazione, delinquenza, povertà ed inadeguati livelli di servizi pubblici, che in questi contesti quotidianamente si sperimentano. 

Obiettivo principale di URBACT II, infatti, è di migliorare l'efficacia delle politiche di sviluppo urbano, integrato e sostenibile, in ambito europeo e nel contesto delle strategie di Lisbona e Goteborg.

Il Programma individua e sviluppa le seguenti priorità d’azione:

  • Città, motori di crescita e di lavoro (Promozione dell’Imprenditorialità, Supporto all’Innovazione ed alla diffusione dell’Economia della Conoscenza, Occupazione e Capitale Umano);
  • Città attrattive ed inclusive (Sviluppo Integrato di Aree Sottosviluppate ed Aree a Rischio, Azioni di Interazione Sociale, Azioni di Supporto per Questioni Ambientali, Governance e Pianificazione Urbana).

Approfondimenti, documenti e bandi sul sito ufficiale del programma: http://urbact.eu

Interreg IV CIl Programma INTERREG IVC è parte dell’Obiettivo “Cooperazione Territoriale” dei Fondi Strutturali 2007-2013. Esso mira, attraverso il finanziamento di iniziative di cooperazione regionale, a migliorare l’efficacia delle politiche di sviluppo regionali europee ed a contribuire alla modernizzazione economica ed alla competitività dell’Unione Europea.

Infatti, autorità pubbliche e stakeholder privati giocano un ruolo vitale a livello locale e regionale nell’implementazione delle strategie europee di crescita economica, di modernizzazione del mercato del lavoro e di sviluppo sostenibile. La condivisione, lo scambio ed il trasferimento di esperienze, di conoscenza e di buone pratiche dovranno, dunque, contribuire proprio al raggiungimento di tali obiettivi.

Gli interventi previsti nell’ambito del Programma INTERREG IVC sono, pertanto, finalizzati a:

  • Sostenere gli attori locali e regionali europei a condividere le proprie esperienze e conoscenze;
  • Far incontrare regioni con politiche deboli in taluni settori, con altre più avanzate negli stessi settori;
  • Assicurare il trasferimento di buone pratiche nei programmi di mainstreaming dei Fondi Strutturali.

Partecipano al Programma tutti gli Stati Membri più Norvegia e Svizzera.

Approfondimenti, documenti e bandi sul sito ufficiale del programma: www.interreg4c.net - www.interreg4c-italia.eu

MEDIl Programma di Cooperazione Transnazionale MED è finalizzato ad accrescere la competitività dei territori mediterranei. Inoltre, esso mira a creare le condizioni per assicurare l’occupazione per le generazioni future, a promuovere la coesione territoriale ed a realizzare interventi di protezione ambientale.
Il programma MED rappresenta l’evoluzione di precedenti Programmi di Iniziative Comunitarie (MEDOCC e ARCHIMED), allargando la partecipazione ad un maggior numero di regioni europee.
Sono infatti ammissibili al Programma  alcune regioni del Portogallo (Algarve e Alentejo), della Spagna (Andalusia, Aragona, Catalonia, le Isole Baleari, Mursia, Valencia e due città Ceuta e Melilla); della Francia (Corsica, Languedoc- Roussillon, Provenza-Alpi-Costa Azzurra e la Regione Rhone-Alpes), dell’Italia ( Molise, Abruzzo, Puglia, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Umbria, Piemonte, Sardegna, Sicilia, Toscana, Veneto) ed infine  l’intero territorio nazionale di Grecia, Malta, Slovenia, Cipro e Gibilterra. Hanno aderito anche due paesi non membri, la Croazia ed il Montenegro.

Il Programma sviluppa quattro assi prioritari di intervento:

  • Rafforzamento delle capacità di innovazione dei territori;
  • Protezione dell’ambiente e promozione di uno sviluppo territoriale sostenibile;
  • Miglioramento della mobilità e dell’accessibilità dei territori;
  • Promozione di uno sviluppo policentrico ed integrato.

Approfondimenti, documenti e bandi sul sito ufficiale del programma: www.programmemed.eu

Sottocategorie

Progetti che coinvolgono il Servizio Mediterraneo come Lead Partner o come Project Partner.