Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Appuntamento a Bari - venerdì 26 novembre 2010 - Foyer del teatro Kursaal Santalucia – ore 10.30. Lanciata a giugno 2010 dal Consiglio d’Europa, d’intesa con la Commissione europea, la campagna per l’inclusione dei ROM “Dosta” (in romanes “basta”) fa tappa a Bari, dopo l’adesione ufficiale della Regione Puglia all’iniziativa. Presenti gli assessori Godelli e Fratoianni.

 

L’antiziganismo persiste ancor oggi in molti Paesi europei, dove è spesso oggetto di strumentalizzazioni da parte di gruppi estremisti, come ha evidenziato il Commissario per i diritti umani del Consiglio d’Europa, Thomas Hammerberg, sollecitando l’adesione dei governi alla campagna DOSTA, per dire basta ai pregiudizi e alle discriminazioni dei cittadini rom in Europa.

Pronta la risposta della Regione Puglia, che dopo l’adesione ufficiale del Governo italiano, ha dato formale assenso all’iniziativa con la delibera di Giunta del 3 novembre scorso, promuovendo per il 26 novembre a Bari, presso il Teatro Kursaal Santalucia (ore 10.30), una giornata di sensibilizzazione, curata dagli Assessorati al Mediterraneo e alla Cittadinanza Sociale della Regione Puglia, insieme al Consiglio d’Europa e al Ministero delle Pari Opportunità – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni razziali (UNAR).

Obiettivo della campagna è favorire l’interazione e la cooperazione con le comunità dei rom, promuovendo la conoscenza della loro cultura e della loro storia a partire dalla lunga e dolorosa vicenda della discriminazione in Europa, culminata negli anni ‘30 e ‘40 con la deportazione e lo sterminio nei campi di concentramento nazisti.

Nel corso della giornata l'Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali del Ministero delle Pari Opportunità - UNAR, che coordina la campagna in Italia e si appresta ad aprire un ufficio regionale in Puglia, presenterà la ricerca sulla presenza delle comunità rom in Puglia.

Interverranno: Silvia Godelli, assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo - Regione Puglia; Nicola Fratoianni, assessore alla Cittadinanza sociale - Regione Puglia; Michael Guet, responsabile campagna Dosta - Consiglio d’Europa; Hanry Scicluna, coordinatore attività Rom - Consiglio d’Europa; Giovanni Trovato, responsabile campagna Dosta-Italia - UNAR; Pietro Vulpiani, campagna Dosta-Italia - UNAR; Dijana Pavlovic, vice Presidente Federazione Rom e Sinti Insieme. Prevista anche la partecipazione dei cittadini rom di origine romena che hanno dato vita a Bari alla cooperativa di lavoro Artezian, presidente Dainef Tomescu.

In linea con la campagna contro tutte le discriminazioni presentata a Bari lo scorso dicembre, in occasione del Forum delle Città interculturali, l’iniziativa segna un ulteriore passo verso l'approfondimento della collaborazione con il Consiglio d'Europa, che ha molto apprezzato la legge della Regione Puglia sui diritti degli emigranti. L’adesione alla campagna si pone peraltro a coronamento di una serie di interventi già attuati dalla Regione Puglia nella direzione del riconoscimento dei diritti delle comunità Rom e segna l’avvio di nuove iniziative in tal senso, in tutti i campi dell’azione regionale.

Due gli spettacoli offerti nel corso della serata: "Le Danze di Billy e Dijana” ispirato alla vita di Arben Mustafa detto Billy, giovane rom kosovaro cresciuto in un campo alla periferia di Firenze e divenuto una delle promesse della danza classica italiana; “ Taraf da Metropulitana – Ballate Romanes dalla Metro di Roma”, una famiglia di musicisti rom di origine rumena che vanta collaborazioni con artisti di fama e che è passata dai matrimoni e feste in Romania alle esibizioni nella Metropolitana di Roma fino ad essere “riscoperti” anche in Italia.

La partecipazione alla Festa Rom con i due spettacoli, curati da Puglia Sounds, è gratuita ed è promossa dall’Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo. Il sito della campagna da cui ricavare ulteriori informazioni è www.dosta.org.  Contiene anche un manuale per i media.


Allegato: Invito