Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

In vigore dal 31 dicembre 2010 le Linee Guida regionali per le energie rinnovabili. Ecco le nuove regole per installare gli impianti. Capone, Barbanente, Nicastro e Stefano: "Siamo riusciti ad accompagnare lo sviluppo tutelando territorio, ambiente e agricoltura". Cambiano le regole e si snelliscono le procedure per l'installazione in Puglia di impianti di energie rinnovabili, con più tutele per l'ambiente, il territorio e l'agricoltura senza compromettere lo sviluppo.


Le novità sono partite dal 31 dicembre 2010 e dal 1° gennaio 2011. Sono entrate in vigore il 31 dicembre 2010, con la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia (è il numero 195) le cosiddette linee guida regionali, cioè il Regolamento n. 24 del 30 dicembre che attua quanto stabilito dalle Linee Guida nazionali per l'autorizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili (varate dal Ministero per lo Sviluppo economico con il decreto del 10 settembre 2010, che si attendeva da sette anni).

Dal primo di gennaio 2011, invece, ha preso il via la nuova procedura per ottenere in Puglia l'autorizzazione unica per installare un nuovo impianto. Entrambi i provvedimenti sono stati licenziati dalla Giunta regionale nella seduta del 30 dicembre.

Approfondimenti: Linee Guida.

 

 

Fonte: SistemaPuglia