Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Dopo l’Assise della cooperazione decentrata italiana in Libano tenutasi lo scorso novembre, proseguono i lavori di Beirut a Torino, mercoledì 30 e giovedì 31 marzo 2011, con il Convegno Internazionale “Cooperazione Italia-Libano. Esperienze di cooperazione decentrata fra Enti Locali Italiani e Autorità Locali Libanesi”. L’iniziativa è promossa dalla città di Torino e dal Coordinamento dei Comuni per la Pace della Provincia di Torino, in collaborazione con UNDP-ART GOLD Libano ed il Coordinamento nazionale Enti locali per la Pace e i Diritti umani.


La prima giornata, mercoledì 30 marzo 2011, si aprirà con la sessione “I progetti : la concretezza delle azioni realizzate”. Presiede: Maurizio Baradello, Dirigente del settore Cooperazione e Pace della Città di Torino. Modera: Flavio Lotti, Direttore Coordinamento Nazionale Enti Locali per la pace e i Diritti Umani. Seguirà il saluto della Città di Torino con Giovanni Maria Ferraris – Co.Co.Pa. e Cesare Riccardo – ITC ILO, Jeannette Shalabi. Previsto, inoltre, l’intervento del Gen. di Corpo d’Armata Claudio Graziano – Comandante UNIFIL e la presentazione dei progetti realizzati nel quadro del programma UNDP-ART GOLD LIBANO dagli ENTI del CNELP a cura delle città libanesi ed italiane.

Il giorno dopo, giovedì 31 marzo, la sessione intitolata “Perché l’intervento: il senso e le motivazioni della cooperazione tra Italia e Libano” sarà presieduta da Giovanni Maria Ferraris, assessore ai Servizi Civici, Cooperazione e Relazioni Internazionali della Città di Torino e moderata da Paolo Girola, Capo redattore TGR. Dopo la proiezione di un video introduttivo, si alterneranno i saluti delle Autorità: Co.Co.Pa., Roberto Monta’ – Provincia, D’Acri Marco (Assessore alle Relazioni Internazionali), Cons. Francesco Catania – Coordinatore Cooperazione Decentrata - Ministero Affari Esteri, Cecile Molinier – Direttore UNDP – Ginevra. In collegamento da Kabul: Staffan De Mistura – Rappresentante Speciale delle Nazioni Unite. Tra gli interventi anche: Vicky Azar (Rappresentante Ministero degli Interni libanese), Lodovica Longinotti (Ministero Affari Esteri), Giovanni Camilleri (Coordinatore programma ART dell’UNDP – Ginevra), Flavio Lotti (Coordinamento Nazionale Enti Locali per la pace e i diritti umani), Flavia Donati (Regione Toscana), Rappresentanti Regioni Friuli – Puglia – Umbria – Veneto, Enti locali italiani e libanesi.

La terza sessione, presieduta da Cesare Riccardo (Coordinamento Comuni per la pace della provincia di Torino) e moderata da Francesco Bicciato (UNDP Chief Technical Advisor) si concluderà con un focus su “Le prospettive della cooperazione italo-libanese: quali temi, modalità e risorse”. A seguire, ancora, una tavola rotonda tra i partecipanti: G. Camilleri (Coordinatore programma ART dell’UNDP), Abdallah Muhieddine (UNDP ART GOLD North Area Manager), Walid Atallah (UNDP ART GOLD Bekaa Area Manager), rappresentanti delle Regioni, EELL, ONG, Associazioni.

Entrambe le giornate si terranno presso ITC ILO – Sala Oceania (Viale Maestri del Lavoro, 10). È obbligatorio iscriversi per poter avere accesso al Campus ITC ILO.

In allegato, il programma dettagliato del convegno icon Cooperazione Italia-Libano_convegno30-31marzo2011.

 

 

Redazione Europuglia