Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Martedì 9 ottobre alle ore 15.30 presso la sala Ester Ada della Presidenza della Regione Puglia, il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, insieme con il Sindaco di Bari Michele Emiliano e il Magnifico Rettore dell’Università di Bari Corrado Petrocelli, annuncerà l’adesione della Puglia (Regione e Comune di Bari) alla campagna promossa dalla Repubblica dell’Argentina per la ricerca, anche in Italia, dei “nietos” (nipoti), i neonati sequestrati dalla dittatura militare argentina e successivamente scomparsi.


Alla conferenza stampa parteciperanno anche Claudia Carlotto, Presidente della Conadi (Commissione Nazionale per il Diritto all’Identità) della Repubblica Argentina, Carlos Cherniak, Ministro dell’Ambasciata Argentina in Italia e responsabile Sezione Diritti Umani e Antonella Gaeta, presidente di Apulia Film Commission. Sarà presente all’incontro con la stampa anche uno dei 106 “nietos” (si calcola in circa 500 il numero dei nipoti scomparsi), Guillermo Pérez Rozimblit, per la prima volta in Italia, ritrovato grazie al lavoro di ricerca delle organizzazioni argentine per i diritti umani.

Tra le iniziative che saranno presentate alla stampa, la poiezione del film (ore 21.00 ABC) “Verdades verdaderas. La vida de Estela Carlotto”, sulla storia di Estela Carlotto, Presidente delle “Abuelas de Plaza de mayo” (Nonne di Plaza de Mayo) nonché mamma di Claudia Carlotto.