Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Condividere le conoscenze sui principali strumenti di coordinamento e di governance delle attività internazionali migliorando così la capacità delle Regioni di partecipare ai processi di raccordo e di integrazione con le Amministrazioni centrali. È l’obiettivo del workshop “Le nuove forme di coordinamento della apertura internazionale del sistema Italia” destinato a dirigenti e funzionari delle Amministrazioni regionali e degli Enti Locali delle regioni inserite nell'Obiettivo Convergenza (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia), più la Basilicata.


Dopo il primo incontro, svoltosi a Palermo nell’aprile scorso, al workshop previsto a Bari martedì 4 giugno presso il Servizio Mediterraneo della Regione Puglia, interverranno: Francesco Palumbo (Direttore Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti - Regione Puglia), Claudio Sicolo (Presidenza del Consiglio dei Ministri - Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione), Vittorio Sandalli (Ministro Plenipotenziario e Vice Direttore Centrale per l’internazionalizzazione del sistema Paese e le autonomie territoriali - Ministero degli Affari Esteri), Angela Corbo (Dirigente della Divisione Programmazione finanziaria del Fondo Sviluppo e Coesione della Direzione Generale per la Politica Regionale Unitaria Nazionale, Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica - Ministero dello Sviluppo Economico), Maria Grazia Rando (Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo ‐ Coordinamento Cooperazione Decentrata - Ministero degli Affari Esteri). Al Dirigente del Servizio Mediterraneo della Regione Puglia Bernardo Notarangelo, infine, il compito di relazionare su “Le forme di coordinamento delle attività internazionali della Regione Puglia”.

Il workshop rientra tra le attività di aggiornamento e comunicazione previste all’interno del progetto “Rafforzamento delle capacità delle Regioni di partecipare a processi di apertura internazionale”. Si tratta, nello specifico, di azioni previste dal Piano esecutivo del Dipartimento Affari Regionali della Presidenza del Consiglio, organismo intermedio incaricato della realizzazione dell’obiettivo 5.2 “Migliorare la cooperazione interistituzionale e le capacità negoziali con specifico riferimento al settore Partenariato Pubblico‐Privato” del Programma Operativo Nazionale ‐ Governance e Azioni di Sistema (PON GAS) cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo nell'ambito del Quadro Strategico Nazionale per la Politica regionale di sviluppo 2007‐2013.

Approfondimenti: icon programma_WorkshopBari_4giugno2013 (141.74 kB).