Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

La Puglia si conferma, ancora una volta, quale terra vocazionalmente orientata a sostenere,  incoraggiare e favorire processi costruttivi di accoglienza e cooperazione internazionale. La 2^ Conferenza Internazionale per la costituzione di reti di “I Borghi più Belli” nei Paesi del Mediterraneo, organizzata congiuntamente dall’Assessorato Regionale al Mediterraneo, dal Comune di Cisternino e dall’Associazione de “I Borghi più belli d’Italia”, si è svolta in Cisternino, nel cuore della Valle d’Itria, nei giorni 16 – 17 – 18 ottobre

Essa ha visto la partecipazione di trentasei delegati provenienti da otto nazioni diverse, che si sono incontrati, per il secondo anno consecutivo, per discutere ed affrontare le problematiche del futuro dei propri borghi e piccoli centri, e sulla necessità di “mettersi in rete” per creare nuove opportunità di lavoro per le prossime generazioni.

Un percorso che, certamente, potrà dare anche il suo contributo per la convivenza armoniosa tra i popoli e lo scambio interculturale tra le diverse nazioni,  sviluppando una cultura di Pace nel bacino del Mediterraneo.

I presenti hanno potuto ascoltare l’esperienza dei rappresentanti di reti già consolidatesi nel tempo, vedi Italia e Spagna, e quella dei rappresentanti della Palestina che, proprio ripartendo da Cisternino, a conclusione della Prima Conferenza dello scorso anno, hanno avviato il cammino che ha portato alla costituzione della Rete “I Borghi più Belli” della Palestina, coinvolgendo dieci borghi, individuati sulla base dei criteri previsti dalla “Carta di Qualità” adottata dall’Anci.

Interessante anche il cammino dei Borghi di Grecia e di Creta per la costituzione della rete e  l’impegno dei rappresentanti della Croazia, di Malta, di Israele e della Turchia a proseguire sulla strada intrapresa.

La 2^ Conferenza si inserisce comunque in un discorso molto più ampio di accoglienza e di promozione del territorio. Infatti, gli ospiti, alcuni dei quali per la prima volta giunti in Puglia, hanno potuto conoscere ed apprezzare le bellezze di alcune zone della Regione: la Valle d’Itria, Cisternino e il suo caratteristico centro storico, il Salento e in particolare Otranto dove sono stati accompagnati in un tour educational con visita al Castello ed alla Cattedrale. Un gruppo di Palestinesi, ha effettuato una visita alla città di Bari.

La permanenza sul territorio pugliese ha permesso anche ai numerosi ospiti di apprezzare le tradizionali specialità gastronomiche.