Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Giornata della solidarietà tra Bari e Sannicandro, due gli appuntamenti in programma giovedì 12 febbraio 2015: incontro tra le associazioni di volontariato pugliesi nel pomeriggio e cena di solidarietà in serata. A Bari, alle 15.00, presso il Servizio Mediterraneo della Regione Puglia è previsto l’incontro tra le associazioni di volontariato organizzato da ForumSad, durante il quale sarà presentato un primo evento sulla nutrizione/alimentazione, legato al tema dell'Expo Milano 2015, il cibo.

L’incontro nasce dalla collaborazione con l’Associazione di volontariato Kirikù e la Strega Povertà, partner per la Puglia del progetto appena avviato da ForumSad, “Reti di sostegno a distanza costruiscono comunità solidali che rigenerano welfare". È la stessa associazione a promuovere poi, in serata, la Cena di solidarietà: costruisci con noi il Centro Sanitario del Villaggio Puglia di Rwentobo (Uganda), a partire  dalle ore 20.30,  presso la - Sala Ricevimenti Pietra Perla a Sannicandro di Bari.

Rilanciare il progetto di sostegno sanitario “Uniti per l’Africa” già avviato  insieme ad alcune  Scuole di specializzazione del Policlinico di Bari: è l’obiettivo che l’Associazione intende perseguire, attraverso la Cena di solidarietà, organizzata in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera Universitaria Consorziale Policlinico  di Bari, con i Frati Minori della Provincia di San Francesco in Africa, Madagascar & Mauritius, con  i comuni del  “Cuore della Puglia” per Expo 2015 e con la Sala Ricevimenti Pietra Perla di Sannicandro.

Essere medici è una missione anch’essa di solidarietà, non solo un privilegio: salvare o curare implica necessariamente un rapporto umano che, nelle periferie del mondo, laddove il diritto alla salute è spesso disatteso, rappresenta la risposta all’urgenza di un bisogno, piuttosto che la certezza di un guadagno, che troppo spesso anima, invece, le corsie degli ospedali occidentali. Il ricavato della serata verrà devoluto a sostegno della costruzione del centro sanitario a Rwentobo (Uganda) presso il Villaggio Puglia: qui potranno prestare il proprio servizio i medici che aderiscono al progetto “Uniti per l’Africa”.

La salute, purtroppo, qui ancora oggi è privilegio di pochi: perché essa possa diventare  un diritto  per un numero sempre maggiore di persone, la costruzione del Centro Sanitario è indispensabile e urgente. Qui, dove molti rifugiati provenienti dal vicino Ruanda trovano asilo, nonostante la povertà dell'area, nonostante la mancanza di acqua e di energia elettrica, di strade asfaltate e difficili da percorrere durante la stagione delle piogge; qui dove la mortalità per AIDS e malaria raggiunge livelli molto alti.

Presso il Villaggio Puglia, sulla strada principale che collega Kampala, capitale dell’Uganda, a Kigali capitale del  Ruanda, sono state già realizzate, grazie alla rete di solidarietà che ogni giorno si amplia, una Chiesa dedicata alla Madonna del Carmine e una Scuola Professionale già attiva che forma giovani ugandesi e non. I responsabili del progetto in Africa sono i Frati Minori della Provincia di San Francesco in Africa, Madagascar & Mauritius, coordinati da Padre Carmelo Giannone.

Il progetto Villaggio Puglia ha ricevuto il patrocinio dell’Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia.