Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Missione istituzionale per il trasferimento della reliquia di San Nicola in Russia, che resterà a Mosca e San Pietroburgo fino al 28 luglio prossimo, data del suo rientro a Bari. Tra i componenti della delegazione italiana, il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, partito nei giorni scorsi con l’auspicio di contribuire, in occasione di questo straordinario viaggio, “a costruire ponti di pace e a rafforzare il dialogo antico e fraterno tra Russia e Puglia”.

“Sua Santità Patriarca di Mosca e di tutte le Russie Kirill – ha dichiarato il presidente Emiliano – ha parlato in pubblico della Puglia. In lui è vivo il ricordo della restituzione della Chiesa russa di Bari al Patriarcato di Mosca, nel 2009, un atto che ha aperto una strada nuova nelle relazioni non solo tra le due chiese cattolica e ortodossa, ma tra i nostri popoli. All’epoca ero sindaco di Bari e ricordo bene che da quel momento si parlò della nostra come la città più russa d’Europa, unico luogo dove sia il Papa che il Patriarca potevano sentirsi a casa, nel nome di San Nicola. L’impegno profuso in tutti questi anni nel costruire relazioni di amicizia e dialogo tra Bari, la Puglia e la Russia trova oggi il più alto riconoscimento in questo segno di onore. E noi ancor di più lavoreremo per rafforzare questo legame”. Con queste parole il presidente Emiliano commenta l’onorificenza ricevuta a margine della divina liturgia che il Patriarca Kirill ha celebrato nella Cattedrale del Cristo Salvatore, a Mosca. Questo il testo riportato sulla pergamena: “Dottor Michele Emiliano Presidente della Regione Puglia è stato insignito della Medaglia della Chiesa Ortodossa di San Serafim Sarovskij del terzo grado. Kirill, Patriarca di Mosca e di tutte le Russie Mosca, 22 maggio 2017”.

La delegazione italiana che ha accompagnato la reliquia di San Nicola in Russia era composta tra gli altri, insieme al presidente Emiliano, da: S.E. Mons. Francesco Cacucci (Arcivescovo di Bari-Bitonto e Delegato Pontificio per la Basilica di S. Nicola), Ciro Capotosto (Priore della Basilica di San Nicola), Angelo Romita (Direttore dell'Ufficio per l'Ecumenismo e il dialogo interreligioso dell'Arcidiocesi di Bari-Bitonto), Antonio Decaro (Sindaco della Città di Bari), Francesco Introna (Università di Bari – docente che ha curato le indagini scientifiche utili al prelievo della reliquia).