Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Ha avuto inizio nei giorni scorsi la missione istituzionale e imprenditoriale della Regione Puglia a Dubai per presentare le opportunità di investimento in Puglia e creare opportunità commerciali per le imprese pugliesi. Dopo i saluti del console italiano a Dubai, i dirigenti della Regione hanno illustrato agli imprenditori emirati intervenuti i fattori di attrattività del sistema regionale e le opportunità d'investimento in Puglia; sono stati illustrati, inoltre, gli incentivi a disposizione delle imprese che intendono investire sul territorio pugliese.

A seguire si sono svolti gli incontri business to business tra le imprese pugliesi e gli imprenditori emirati: ciascuna impresa ha svolto una media di nove incontri con imprenditori individuati gettando le basi concrete per instaurare rapporti commerciali e joint venture.

In questo modo le imprese pugliesi hanno  tenuto complessivamente oltre 130 incontri d'affari altamente qualificati con investitori, stakeholder ed operatori economici emirati. In serata la missione, organizzata dalle sezioni regionali Competitività, Internazionalizzazione ed Energia nonché da Puglia Sviluppo con il supporto tecnico della società di consulenza Di Francia Advisors,  è proseguita con l'incontro della comunità d'affari italiana a Dubai, alla presenza dell'ambasciatore di Italia degli Emirati Arabi Uniti Liborio Stellino e il direttore dell'ufficio di Dubai di Ice Agenzia Gianpaolo Bruno.

Le opportunità di investimento in Puglia sono state particolarmente apprezzate dalla comunità d'affari a Dubai, che si è mostrata disponibile a mettere in atto ogni sforzo per favorire la collaborazione bilaterale tra Puglia e EAU. Inoltre, l'autorità portuale di Taranto, rappresentata dal presidente e dal segretario generale, ha incontrato DP world che  gestisce ben 78 strutture portuali e piattaforme logistiche in 45 Paesi nel mondo ma soprattutto ha sviluppato la Jebel ali free zone, una zona franca che sorge tutta intorno al porto di Dubai, il più importante del Medio Oriente. Si è parlato di strategie ed interessi comuni e della possibilità di avviare una collaborazione volta allo scopo di rilanciare il porto di Taranto come scalo essenziale e centrale nel Mediterraneo. DP world ha mostrato interesse per le nuove strutture del porto e per i progetti di ulteriore sviluppo che possono attrarre una parte consistente dei traffici sulla rotta Gibilterra/Suez e non solo.

La Regione Puglia ha espresso l'intenzione di supportare gli obiettivi traguardati dalla possibile collaborazione fra Puglia e Emirati Arabi attraverso gli interventi riguardanti la ZES, le infrastrutture e gli incentivi alle imprese. L'incontro si è aggiornato a breve per l'approfondimento delle modalità di realizzazione di progetti comuni con un esplicito invito agli imprenditori emiratini ad effettuare una missione conoscitiva in Puglia.