Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

intramoeniaL’Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia in occasione del Forum “Turismo Sostenibile e Città d’Arte”, che si terrà domenica 19 settembre nel Padiglione Italiano dell’Expo cinese di Shangai, presenterà come caso di successo il progetto “Intramoenia Extra Art”.


Il Comitato Expo Venezia ha selezionato il progetto promosso dall’Assessorato regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo, quale caso studio di “Buona Pratica” nell’integrazione tra turismo e cultura per la valorizzazione dei beni culturali attraverso l’arte contemporanea. “Cultura con la maiuscola quella che la nostra regione ha deciso di fabbricare, coniugando contemporaneità, orizzonti lontani e memorie ancestrali nella trascolorante significatività delle nostre pietre storiche, dei borghi, dei monumenti - afferma Silvia Godelli, Assessore regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo - Una terra di avventure, la Puglia, che chiede all’Arte presenza e nuovi significati e guarda al di là, oltre i confini geografici e disciplinari, per parlare di sé, dell’altro e con gli altri, attraverso la lingua universale della creatività”.

Intramoenia Extra Art”, evento che porta l’arte contemporanea nei castelli e palazzi storici di Puglia, ideato e curato da Giusy Caroppo in collaborazione con l’associazione Eclettica Cultura dell’Arte con la direzione scientifica di Achille Bonito Oliva, ha infatti accompagnato la Puglia in un veloce processo di internazionalizzazione del territorio e della cultura visiva. Il progetto, valorizzando a fini turistico-culturali i castelli federiciani, aragonesi ed angioini e palazzi nobiliari, resi disponibili dalla Direzione Regionale dei Beni Culturali e Paesaggistici, da Comuni e Province, ha animato piccoli borghi decentrati, esaltato siti poco conosciuti o inaccessibili, accogliendo l’arte contemporanea in un’ottica “multiculturale, multimediale e transnazionale” come affermato da Bonito Oliva.

“Intramoenia Extra Art” è così diventato un brand ad alta riconoscibilità nel panorama culturale, atto a trasmettere il senso del "genius loci" della terra che lo accoglie. Il dialogo fra artisti italiani e stranieri e fra questi ultimi, la popolazione locale e i turisti-visitatori, ha contribuito alla comprensione della cultura della Puglia quale terra di creatività e luogo di incontro ed accoglienza di culture differenti. Elementi esaltati anche dalla strumento strategico della comunicazione e dalla produzione di pubblicazioni bilingue e video-reportage d’autore, in una diffusione e promozione internazionale che ha messo in mostra anche la qualità artistica e paesaggistica del territorio.

“Intramoenia Extra Art” è considerata un’officina di innovazione sul territorio che sposa il concetto arte - turismo - economia trascinando nella sua dimensione una grande varietà di figure professionali. L'ampia durata del progetto (5 anni) ha generato un sistema di network fra istituzioni pubbliche, amministrazioni locali, centri culturali e imprenditoria privata. Una formula vincente, con al centro la Regione Puglia, per una offerta culturale che ha registrato un incremento di visitatori nei siti interessati dalle mostre che va dal 40% in bassa stagione al 70%in alta stagione.

Un altro aspetto peculiare che fa di “Intramoenia Extra Art” un caso di successo è la sua organizzazione e programmazione: Eclettica Cultura dell’Arte, un’associazione non profit con sede in Puglia che, con il suo staff giovane e le versatili figure professionali, ha permesso l'ottimizzazione dei processi organizzativi portando ad un considerevole contenimento dei costi di produzione e realizzazione. L'ottica internazionale di “Intramoenia Extra Art” ha consentito di raggiungere gli obiettivi programmatici della Regione Puglia regionali, avviando un dibattito di riflessione e sensibilizzazione dell'opinione pubblica su tematiche contemporanee globali. Grazie alla vivida creatività, al multiculturalismo, all'apertura verso l'innovazione “Intramoenia Extra Art” è un brand da esportare.

Tutte le informazioni sono on line sul sito www.intramoeniaextrart.it

 

 

Fonte: Intramoenia Extra Art