Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

"L'idea di Matera capitale della cultura non è solo la richiesta di un riconoscimento per la città patrimonio dell'Unesco ma anche un traguardo e una strategia che getta un ponte tra Europa e Mediterraneo e un'idea di sviluppo coerente per la Basilicata''. Lo ha riferito in una nota il presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo, presentando le iniziative a sostegno della candidatura di Matera a Capitale Europea della Cultura per il 2019.


''Lo spirito della candidatura di Matera - ha spiegato De Filippo - è proprio quello di una capitale. In questo senso non un progetto chiuso alla città o al territorio regionale, ma la volontà di rappresentare e raccordare i territori, partendo da Matera ma allargandosi ben oltre. E in questo modo riportiamo nel concetto di Capitale della cultura l'idea che abbiamo di una cooperazione virtuosa tra territori come possibilità in particolare per il Mezzogiorno per riscattarsi rispetto a quello che è il divario più antico del mondo e integrarsi pienamente nell'Italia e nell'Europa''.

''In questo - ha proseguito il presidente - Matera capitale della Cultura è Matera capitale d'Italia, d'Europa, del Mediterraneo, di una serie di territori e culture di cui è il cuore, di cui nei secoli ha riportato le contaminazioni. E la Basilicata si torna a proporre quale punto di incontro, in quella strategia di crescita e di sviluppo che vede il Sud Italia quale ponte verso il Mediterraneo, incrociando per l'Italia e l'Europa quelle che sono le nuove rotte dello sviluppo e che transitano per il Mediterraneo''.

 

 

Fonte: Il Mediterraneo