Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Alla scadenza, lo scorso 20 maggio, del nuovo bando per l’adesione a “D’Autore” - Circuito regionale di sale cinematografiche di qualità firmato Apulia Film Commission - la commissione giudicante ha valutato le nuove candidature e ha inserito in elenco altre 4 nuove sale: Cinema Nuovo Splendor a Bari, Supercinema Teatro Cicolella a Orta Nova, Cinema Mastroianni a Fasano, Nuovo Cinema Paradiso a Melendugno.


Queste Sale entrano in una graduatoria cui Apulia Film Commission attingerà, all’occorrenza, per mantenere l’assetto del circuito regionale invariato e garantire il completo svolgimento delle attività previste. Di D’Autore, finanziato dalla Regione Puglia con le risorse riferite all’Asse IV del FESR 2007-2013, sin dall’avvio del progetto, fanno parte 21 sale dislocate su tutto il territorio pugliese: ABC di Bari, Il Piccolo di Bari-Santo Spirito, Multisala Roma di Andria, Opera di Barletta, Piccolo Garzia di Terlizzi, Multisala Alfieri di Corato, Cinema Pio XI di Bovino, Palladino di San Giovanni Rotondo, Roma di Cerignola, Pixel Multicinema di Santeramo in Colle, Metropolis Multicinema di Mola di Bari, Cinema Milleluci di Castellana Grotte, Casa delle Arti di Conversano, Sala Farina di Foggia, Cinema Odeon di Molfetta, Vignola di Polignano a Mare, Spadaro di Massafra, Bellarmino di Taranto, il Comunale di Crispiano, DB D’Essai di Lecce e il Nuovo Elio di Calimera.

D’Autore ha la finalità di diversificare e migliorare l’offerta culturale su tutto il territorio regionale, nonché valorizzare la funzione delle sale cinematografiche esistenti come luoghi privilegiati di promozione culturale e di aggregazione, come pure il patrimonio produttivo. Con un contributo massimo annuo di 36mila euro e una grande campagna di comunicazione su tutto il territorio regionale delle sale affiliate, il progetto mira a salvaguardare i piccoli esercenti cinematografici puntando sulla centralità dello spettatore di cinema di qualità italiano, europeo e internazionale.

 

 

Fonte: URP Regione Puglia