Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Sarà la presentazione del libro “Opporsi al negazionismo” a cura di Francesca Romana Recchia Luciani e Luciano Patruno. (Il Melangolo, 2013), ad aprire l’edizione 2014 del Mese della Memoria, la rassegna di incontri e conversazioni con gli autori, concerti, mostre, reading e letture teatrali dedicata al tema della Shoah. L’appuntamento è per lunedì 27 gennaio 2014 nel Salone degli Affreschi del Palazzo Ateneo dell’Università di Bari, alle ore 17.00.

Intervengono: l’Assessore al Mediterraneo, Cultura, Turismo della Regione Puglia Silvia Godelli, il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Bari Antonio Uricchio, il Senatore Felice Casson e la Professoressa Francesca Romana Recchia Luciani. Introduce e modera la giornalista de “la Repubblica” Simonetta Fiori.

Un dibattito necessario tra filosofi, giuristi e storici, visto che dopo quasi settant’anni dalla chiusura dei lager, trovano ancora eco le teorie negazioniste che minano la memoria delle vittime ebraiche e non solo, e la verità storica. Per la prima volta, filosofi, giuristi, storici, museologi e islamisti articolano una discussione interdisciplinare per contrastare attivamente risorgenti teorie negazioniste e revisioniste.

Inoltre, a partire dal 27 gennaio fino al 14 febbraio presso l'Ex Palazzo delle Poste, Università degli Studi di Bari sarà esposta la mostra dal titolo "Le leggi razziali in Puglia e Basilicata" a cura di Mariapina Mascolo e Francesco Mastroberti, realizzata in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari e il CeRDEM “C. Colafemmina”.

Il Mese della Memoria per il sesto anno consecutivo, è organizzato e promosso dall'Associazione Presìdi del Libro su affidamento dell'Assessorato al Mediterraneo, Cultura, Turismo della Regione Puglia. Il titolo scelto per questa edizione è “Parole che non si possono perdere”, che vuole sottolineare il pericolo degli "abusi della memoria", cioè la banalizzazione e la negazione della stessa. Il focus di questa edizione è dunque incentrato sul tema del negazionismo che torna a penetrare insidiosamente, insieme all'antisemitismo, le subculture della società attuale.

Il calendario di tutte le iniziative è disponibile su www.presidi.org