Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

“Le politiche per la tutela della fascia costiera: pianificazione dello spazio marittimo e gestione integrata della zona costiera”: questo il titolo della conferenza di respiro internazionale promossa dal Servizio Mediterraneo della Regione Puglia, mercoledì 1 febbraio presso la Fiera del Levante di Bari (ore 14.30 – Sala Mediterraneo), in occasione di “Mediterre 2012 – Forum per lo sviluppo sostenibile del Mediterraneo”, giunto alla VII edizione.


Ad aprire una finestra di approfondimento sul Programma di Cooperazione transfrontaliero CBC IPA Adriatico, ed in particolare sul tema delle “Risorse naturali e culturali e prevenzione del rischio” (Priorità 2) e sulla “Tutela e valorizzazione dell’ambiente marino e costiero” (Misura 2.1), tutti i partner italiani ed esteri del progetto SHAPE (Shaping an Holistic Approach to Protect the Adriatic Environment: between coast and sea): Italia (Emilia-Romagna in qualità di lead beneficiary, insieme a Veneto, Friuli Venezia Giulia, Marche, Abruzzo, Puglia e ARPA Molise), Albania, Bosnia Erzegovina, Slovenia, Croazia e Montenegro.

Nella prima sessione dei lavori (ore 15.00-17.00), che sarà avviata da Michele Pelillo, Assessore al Bilancio e Programmazione - Regione Puglia, e coordinata da Bernardo Notarangelo, Dirigente del Servizio Mediterraneo, l’attenzione si concentrerà sulla “Strategia nazionale per la gestione integrata della zona costiera” attraverso l’analisi di Oliviero Montanaro, Direttore della Divisione Tutela dell’Ambiente Marino e Costiero - Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. In riferimento al progetto SHAPE, nel contesto delle politiche europee, nazionali e regionali, interverranno anche Katia Raffaelli, Direzione Generale Ambiente e Difesa del Suolo e della Costa - Regione Emilia-Romagna, Marko Prem, PAP/RAC - Croazia, Roberto Bertaggia, Direzione Progetto Venezia - Regione Veneto, Slavko Mezek, Centro di Sviluppo Regionale di Koper – Slovenia.

A seguire (17.20-19.00), la sessione dedicata alle “Iniziative regionali e locali e buone pratiche per una governance efficace nella Gestione Integrata della Zona Costiera”, con il coordinamento di Massimo Blonda, Direttore Scientifico di ARPA Puglia. Tra i relatori, Olga Sedioli, Direzione Generale Ambiente e Difesa del Suolo e della Costa - Regione Emilia-Romagna, Sergio De Feudis, Direttore dell’Ufficio Demanio Marittimo - Regione Puglia, Raffaella Bologna, Funzionario dell’Ufficio Demanio Marittimo - Regione Puglia, Daniele Raggi, Direttore del Servizio Opere Marittime e Qualità della Acque Marine - Regione Abruzzo, Guido Selvi, Regione Veneto, Latinka Janjanin, Regione dell’Istria, Isabella Scroccaro, ARPA Friuli Venezia Giulia, Aleksandra Ivanovic, Capo del Dipartimento per lo Sviluppo Sostenibile – Montenegro, Vincenzo Marzialetti, Regione Marche, Nicola Ungaro, ARPA Puglia.

In allegato: icon SHAPE - Project International Conference
Approfondimenti: progetto Shape.
Registrazione evento on-line: scheda di registrazione