Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Al via "Archeo.s Festival", il momento clou del progetto biennale europeo Archeo.S che accoglie e intreccia gli universi artistici dei Paesi coinvolti che si affacciano sulle sponde del Mare Adriatico e sono legati dal comune obiettivo di valorizzare il patrimonio archeologico e storico dei propri territori attraverso speciali iniziative e attività di spettacolo dal vivo.


Il progetto Archeo.S System of the Archeological Sites of the Adriatic Sea, cofinanziato dal Programma di Cooperazione Transfrontaliera Cross-Border Cooperation IPA-Adriatico, mette insieme 6 partner: il Teatro Stabile delle Marche, il Comune di Fier (Albania), il Comune di Pazin (Croazia), il Comune di Igoumenitsa (Grecia), la Regione Abruzzo, il Teatro Pubblico Pugliese (Lead Beneficiary).

Innovazione e tradizione, musica e circo, prosa e danza: questo festival abbina in maniera mirabile la ricerca di nuovi linguaggi, la memoria, i costumi, le visioni che raccontano le storie e le culture che popolano le sponde dell’Adriatico attraverso gli occhi degli artisti. Nelle splendide cornici della Mole Vanvitelliana, dell’Anfiteatro romano e dell’Area dei Pini di Sirolo si alternano 14 debutti. Il 28 giugno 2012, alla Corte della Mole alle ore 21.30, prende il via Archeo.s Festival con Il Crazy Paradis, Dolce vita, Circo, Jazz, finanziato dalla Regione Abruzzo e prodotto dall’Ente Manifestazioni Pescaresi. Lo spettacolo è di Raffaele De Ritis, le coreografie di Guido Silveri, le scene e i costumi di Elisabetta Gabbioneta, lo scenografo associato è Ennio Tinari, la consulenza creativa di Adrian Schvarzstein, il disegno luci di Andrea Ginestra. In scena la Compagnia Circus Blues: Ilaria Cappelluti, Andrea Ginestra, Mercedes Martin, Max Masciello, Francesca Persico, Pablo Raffo, Guido Silveri, Esther Slanzi, Jonas Slanzi, Philippe Tordeaux. Partecipano inoltre i musicisti del Pescara Jazz Ensemble: Carmine Ianieri (sax), Michelangelo Del Conte (batteria).

Approfondimenti