Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Favorire la cooperazione istituzionale e promuovere un modello condiviso di governance adriatica, attraverso la realizzazione di un piano operativo partecipato dagli attori locali: è questo uno degli obiettivi prioritari del Progetto AdriGov, co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma Transfrontaliero IPA Adriatico 2007-2013. Se ne parlerà a Bari, nella due giorni organizzata dalla Regione Puglia presso il Boscolo Hotel, il 25 e 26 settembre 2013. A dare il benvenuto ci sarà l’Assessore regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo, Silvia Godelli.

Favorire la cooperazione istituzionale e promuovere un modello condiviso di governance adriatica, attraverso la realizzazione di un piano operativo partecipato dagli attori locali. È questo uno degli obiettivi prioritari del Progetto AdriGov, co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma Transfrontaliero IPA Adriatico 2007-2013. Se ne parlerà a Bari, nella due giorni organizzata dalla Regione Puglia presso il Boscolo Hotel, il 25 e 26 settembre 2013. A dare il benvenuto ci sarà l’Assessore regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo, Silvia Godelli.

Al centro del seminario le strategie che l’UE intende attivare nell’area della Macroregione adriatico-ionica, in collaborazione con le istituzioni locali, anche in vista dell’imminente allargamento dell'Unione europea alla zona adriatica. Obiettivo da realizzare attraverso il Progetto AdriGov, che promuove l'adozione di un piano di governance operativa partecipato. Si tratta di un approccio macro-regionale che si propone di portare nuovo slancio alla cooperazione e agli investimenti a beneficio delle aree coinvolte, intorno ai settori di reciproco interesse.

La prima giornata (25 settembre, ore 15.30 -19.00), incentrata sul tema “Towards the Adriatic Ionian Macroregion: policies and tools for increasing regional attractiveness”, si aprirà con il discorso di benvenuto dell’Assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo Silvia Godelli e l’intervento di  Francesco Cocco, project manager di AdriGov per il Molise, regione capofila.

Nella prima parte sono previsti i contributi di rappresentanti della Commissione Europea, del Consigliere di legazione del Ministero degli Affari Esteri Andrea Vitolo e dei gruppi di lavoro croati e albanesi coinvolti nella definizione dei “pilastri” delle strategie macro-regionali. La seconda parte, introdotta da Bernardo Notarangelo, dirigente del Servizio Mediterraneo della Regione Puglia, sarà focalizzata sul tema della cooperazione territoriale europea e sui contributi che la rete territoriale può fornire alla realizzazione di un piano operativo per una strategia macro-regionale in area adriatico-ionica.

“Adriatic-Ionic Euroregion Thematic Committee  on Tourism and Culture”  sarà invece il tema della giornata del 26 settembre (ore 9.30 – 12.00), cui daranno il benvenuto l’assessore Silvia Godelli e Francesco Cocco. Seguirà l’intervento di Francesco Palumbo, direttore dell’Area Politiche per la promozione del territorio, dei saperi e dei talenti della Regione Puglia. La sessione  è riservata ai  membri dell’Euroregione adriatico-ionica ed ai partner AdriGov.

Per approfondimenti consulta il icon programma del seminario Adrigov (501.04 kB)