Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Nel quadro del processo di preparazione della Strategia Europea per la macroregione Adriatico-Ionica (strategia EUSAIR), la cui approvazione è prevista entro la fine del 2014, la Regione Emilia-Romagna, quale partner del progetto AdriGov IPA Adriatico CBC 2007/2013, organizza a Bologna, nelle giornate del 27 e 28 maggio 2014, una sessione congiunta dell’Euroregione Adriatico-Ionica.

La Regione Emilia-Romagna è membro fondatore dell’Euroregione Adriatico-Ionica, che collega 26 enti territoriali locali e regionali proveniente da tutta la macroarea Adriatico-Ionica (Italia, Grecia, Albania, Montenegro, Croazia, Serbia e Bosnia-Erzegovina). Nell’ambito delle attività dell’EAI, la Regione detiene la Presidente della Commissione tematica sull’Ambiente e la Vicepresidenza della Commissione tematica sul Welfare.

Il programma preliminare della due giorni di studi e lavori dell’Euroregione Adriatico-Ionica prevede nella giornata del 27 maggio l’illustrazione, il dibattito e l’approvazione di Documenti tematici e Posizioni politiche dell’EAI su alcune politiche settoriali di grande attualità.

A seguire, il 28 maggio, l’Assessore Regionale per l’Innovazione, la formazione e la ricerca Prof. Patrizio Bianchi, economista ed ex Rettore dell’Università di Ferrara, illustrerà in una visita di studio la genesi del modello emiliano, come esempio di modello di sviluppo in cui formazione, sviluppo territoriale e innovazione sono strettamente collegati in un sistema efficace e funzionale.

Nel pomeriggio si terrà un focus su come l’innovazione e l’integrazione nelle politiche locali e regionali di sviluppo territoriale possono diventare motori di uno sviluppo armonico anche alla scala macroregionale.

La study visit del 28 maggio si terrà presso il Museo del Patrimonio Industriale

Approfondimenti sull’iniziativa e modulo di registrazione sul sito ADRIGOV