Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si conclude giovedì 11 dicembre nel Teatro Comunale di Sant’Agata di Puglia (FG), con il saggio di laboratorio tratto da “L’Odissea” di Omero, il percorso teatrale/didattico dedicato ai temi delle energie alternative e del riciclo ambientale, in linea con gli obiettivi del Progetto Strategico “ALTERENERGY” (Energy Sustainability for Adriatic Small Communities), finanziato nell’ambito del  Programma Transfrontaliero IPA Adriatico 2007-2013.

“OdisseAlternativa”: questo il titolo di uno show singolare, che ha coinvolto tutte le classi della Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo di Sant’Agata di Puglia: ben 68 bambini – diretti dal regista Francesco Tammacco in collaborazione con Rosa Tarantino, Matteo Altomare, Pantaleo Annese e Giovanna De Biase – saliranno sul palco da protagonisti, non solo nel corso di una vera e propria pratica narrativa e ludica, tipica del teatro per ragazzi, ma anche nell’allestimento scenografico, progettato e realizzato in laboratorio secondo l’arte del riciclo.

Manici di scope, tubi di carta e plastica, motorini elettrici di vecchi giocattoli, cavi elettrici, palline di polistirolo, lattine, fili di ferro, contenitori in plastica di detersivi, bottoni, tappi, tessuti, bottiglie di plastica e tanto altro ancora: dal riutilizzo di oggetti e materiali di uso comune e facile consumo, i piccoli scolari sono riusciti a costruire, per esempio, la nave di Odisseo, la macchina del vento, l’Isola di Eolo, il gigante Polifemo, il fiume Ade ed altre singolari “macchine teatrali alternative” con la supervisione del Teatro Pubblico Pugliese e la compagnia teatrale “Il Carro dei Comici” di Molfetta.

Si è trattato di un esperimento che ha impegnato i bambini per oltre due mesi nella ricerca di tutto il materiale utile allo spettacolo, dalle scene ai costumi, così come è accaduto in contemporanea in altri 4 territori partner del Progetto Strategico (Albania, Slovenia, Molise e Veneto) con i rispettivi artisti adulti, opportunamente formati per garantire la transnazionalità e la replicabilità delle attività.

Il percorso teatrale/didattico si è inserito nelle più ampie azioni di promozione della sostenibilità energetica previste a Sant’Agata di Puglia, Comune selezionato nel territorio pugliese per l’applicazione e la sperimentazione di modelli sostenibili di gestione e utilizzo delle risorse energetiche, per un importo di circa 2 milioni di euro. Per questo, ad aprire lo spettacolo dell’11 dicembre, non mancheranno  il Sindaco Luigi Russo, il Dirigente scolastico Lorenzo Lucio Cerrato, una rappresentanza del Servizio Mediterraneo della Regione Puglia (Lead Partner del progetto) e dell’Agenzia Regionale per la Tecnologia e Innovazione – Puglia per illustrare meglio alla cittadinanza gli innumerevoli benefici della sperimentazione ALTERENERGY sul territorio, così come nelle altre 59 comunità target selezionate in tutta l’area Adriatica.