Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Un convegno, promosso dalla Fondazione Pino Pascali, per raccontare come diffondere e comunicare l’arte contemporanea: venerdì 15 maggio dalle ore 9.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18 si tiene al Castello Svevo di Bari “Comunicare l’arte contemporanea – il modello arTVision e la progettazione culturale attraverso la comunicazione”.

A conclusione del progetto arTVision – a live art channel, realizzato nell’ambito del programma europeo IPA Adriatico 2007-2013, la Fondazione Pino Pascali lancia l’idea di un confronto tematico su cultura e comunicazione. Il meeting introdotto da Silvia Godelli, Assessore, Mediterraneo, Cultura, Turismo, Regione Puglia e da Francesco Palumbo, direttore di Area, Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti, Regione Puglia, sarà coordinato dallo storico dell’arte e curatore, Christian Caliandro.

Tema centrale sarà la ‘comunicazione dell’arte contemporanea’ in un contesto  attuale dove non esistono più barriere linguistiche e confini, in un sistema di scambio di informazioni sempre più virale e costante come un flusso continuo in cui emerge però, con sempre maggior forza,  la tematica dell’identità del territorio nel dialogo con altre realtà extraterritoriali in ascesa.

Con l’obiettivo di riflettere su questi argomenti, la Fondazione Pino Pascali, partner tecnico del progetto europeo giunto a conclusione, invita non solo i protagonisti di arTVsion, ma anche importanti esponenti del mondo della comunicazione dell’arte e della cultura contemporanea, quali Nicolai Ciannamea, direttore editoriale arTVision, Pippo Ciorra, Senior Curator MAXXI Architettura, Roma, Alessandra Galletta, curatrice e autore televisivo, Alessandra Mammì, giornalista de l’Espresso, Pietro Marino, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, Gabi Scardi curatore del Padiglione Greco alla Biennale di Venezia., Peter Benson Miller, direttore artistico American Academy in Rome.

Saranno gli studenti delle Accademie di Belle Arti di Bari, Lecce e Foggia a parlare del funzionamento delle Light Residence, nuovo e interessante modello didattico che ha coinvolto 30 studenti provenienti dalle aree partner e altri giovani studenti racconteranno l’esperienza dei learning by doing coordinati dalla  TV Crew Puglia per la realizzazione di audiovisivi  sull’arte.

Giuseppe Teofilo, uno degli artisti partecipanti all’esposizione ‘Coexistence, per una nuova koinè adriatica’ analizzerà l’esperienza della mostra  itinerante che ha toccato città come Tirana, Cetinje, Rjieka, Venezia e Polignano.

ArTVision ha stabilito un punto di partenza per un nuovo modo di progettare e diffondere contenuti relativi all’arte contemporanea. Mostre, documentari, social network, reti di saperi e conoscenze, ma anche esperienze, momenti di formazione, pubblicazioni, questo è stato il progetto che ha visto coinvolte istituzioni museali e pubbliche dell’Albania, Montenegro, Croazia, Regione Veneto e Regione Puglia, impegnate in un dialogo adriatico costante e vivace, con l’intento di diffondere la visione dell’arte ad un pubblico sempre più ampio e creare uno scambio continuo tra artisti di contesti territoriali diversi con l’obiettivo di creare un linguaggio comune e crescere insieme.

“arTvision. A live art channel”, finanziato nell’ambito del Programma europeo IPA Adriatic CBC 2007/2013, è un progetto pilota guidato dalla Regione Puglia - Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti, con il supporto tecnico dell’Apulia Film Commission, che coinvolge: Fondazione Pino Pascali Museo d'Arte Contemporanea; Regione del Veneto - Sezione Attività culturali e Spettacolo; Accademia di Belle Arti di Venezia; Ministero della Cultura del Montenegro; Facoltà di Arti Drammatiche di Cetinje – Montenegro; Ministero della Cultura dell’Albania; Università delle Arti di Tirana – Albania; Contea Litoranea-Montana –Croazia; Kanal RI - Croazia.

Per approfondimenti sul progetto: www.artvision.agencywww.facebook.com/artvisionproject