Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Concluse le sessioni formative in Puglia sui temi della sostenibilità energetica – con il coinvolgimento di tecnici ed amministratori pubblici responsabili delle politiche energetiche locali, cittadini ed operatori economici – il Progetto Strategico ALTERENERGY prepara il 2° BtoB meeting a Bari (25-26 giugno), dopo quello di Belgrado.

 

Non solo interventi infrastrutturali pilota, azioni dimostrative, internazionalizzazione dei settori produttivi e tanti investimenti materiali ed immateriali in campo energetico. Con il Progetto Strategico ALTERENERGY (Energy Sustainability for Adriatic Small Communities), finanziato nell’ambito del Programma Transfrontaliero IPA Adriatico 2007-2013, la promozione e sensibilizzazione sui temi della sostenibilità energetica nelle piccole comunità adriatiche passa anche attraverso sessioni formative a più livelli, con il coinvolgimento di tecnici ed amministratori pubblici responsabili delle politiche energetiche locali, cittadini ed operatori economici. Obiettivo: migliorare la capacità di pianificare e gestire azioni integrate di risparmio energetico e produzione di energia da fonti rinnovabili, incoraggiando e consolidando così le competenze in campo energetico-ambientale necessarie per garantire lo sviluppo di efficaci politiche locali.

Uno dei principali elementi che caratterizzano il progetto, infatti, è l’approccio partecipato per aiutare i membri dell’ampio partenariato (7 regioni italiane, Albania, Bosnia Herzegovina, Croazia, Grecia, Montenegro, Serbia e Slovenia) ad adottare buone pratiche in materia di sostenibilità, in linea con gli obiettivi comunitari su clima ed energia “20-20-20”. In Puglia (ALTERENERGY lead partner) si sono appena concluse le attività di “capacity building”, realizzate dal Servizio Mediterraneo della Regione Puglia: 4 i moduli per le attività di training riservate agli operatori delle piccole e medie imprese pugliesi, realizzate di concerto con le Aziende Speciali della Camera di Commercio di Bari, l’Istituto Formazione Camera di Commercio (I.FO.C.) e l’Assistenza Imprese Commerciali Artigiane ed Industriali (A.I.C.A.I.). Gli incontri si sono tenuti tra febbraio e marzo, a supporto del business e degli investimenti nell’area adriatica. Tra i temi al centro delle sessioni formative: ricerca nel campo delle nuove energie rinnovabili, incentivi e finanziamenti per le tecnologie di energie rinnovabili, mercati internazionali, energy building, opportunità derivanti dai fondi e dai programmi europei 2014/2020, agevolazioni nazionali e comunitarie per investimenti nei territori della “Comunità Adriatica” (in particolare Albania, Croazia e Serbia), aggiornamenti sul quadro legislativo e le norme tecniche europee sull’efficienza energetica degli edifici (sistema di certificazione).

5 incontri formativi, invece, per tecnici ed amministratori degli enti locali pugliesi e tecnici e professionisti in generale (architetti, ingegneri, geometri, installatori, imprese edili, ecc.), si sono susseguiti di concerto con l’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione (ARTI Puglia) – supportata dalla società Ambiente Italia srl e dagli Ordini degli Ingegneri e degli Architetti della Provincia di Bari, tra maggio e giugno, con un focus su “Azioni e strumenti per una gestione locale sostenibile delle risorse energetiche” ed approfondimenti su efficientamento energetico degli edifici, energy management e meccanismi finanziari, smart city, solare fotovoltaico e termico.

Tutti i seminari, gratuiti e tenuti di volta in volta da illustri esperti nel settore delle energie rinnovabili e del risparmio energetico (RES e RUE), si sono svolti a Bari, mentre l’ulteriore laboratorio “Risparmia le energie – Taglia la bolletta, riduci i consumi e le emissioni di gas serra” rivolto alla cittadinanza, si è svolto a Sant’Agata di Puglia (FG), Comune selezionato nel territorio pugliese per l’applicazione e la sperimentazione di modelli sostenibili di gestione e utilizzo delle risorse energetiche. In questa occasione, in particolare, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Sant’Agata di Puglia, sono stati illustrati possibili interventi per ridurre i consumi ed aumentare l’efficienza energetica nelle abitazioni, attraverso informazioni tecniche e suggerimenti pratici su riscaldamento e climatizzazione, usi elettrici domestici e meccanismi di incentivazione.

A segno, dunque, la formazione multilivello ALTERENERGY in Puglia, un altro contributo per l’attivazione di una “comunità adriatica delle energie rinnovabili” pensata fin dall’inizio del Progetto Strategico (settembre 2011), in prospettiva di nuovi ambiziosi traguardi. Il prossimo step, già in agenda per la prossima settimana, riguarda il “Supporto al business ed agli investimenti nell’area adriatica”. Appuntamento a Bari il 25 e 26 giugno per il “Business to Business meeting & Internationalization Forum” presso la Fiera del Levante di Bari (Pad. Unioncamere n.150).

News e fotogallery: ALTERENERGY for local SMEs, technicians and citizens in Puglia Region