Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

A Lecce due progetti europei si incontrano: dal 25 giugno al 9 luglio i Teatini sono la location per un racconto di Lecce per immagini firmato arTVision. In collaborazione con la Fondazione Pino Pascali di Polignano a Mare.

 

CreArt, progetto quinquennale finanziato dal programma Cultura 2007-2013 della Comunità Europea presenta dal 25 giugno al 9 luglio “arTVision – a live art channel”. CreArt che ha come obiettivo la promozione della creatività all’interno della rete di città partner ospita ai Teatini un altro progetto europeo, arTVision e la Fondazione Pino Pascali di Polignano a Mare, a raccontare gli artisti e le storie del territorio attraverso una selezione di video.

CreArt mira, infatti, a raggiungere i suoi obiettivi attraverso l’organizzazione di mostre itineranti, workshop con artisti e curatori, scambio di buone pratiche, organizzazione di programmi di residenze per artisti, conferenze e studi. La rete del progetto CreArt è costituita dalle città di Valladolid (Spagna) – capofila del progetto, Arad e Hargita (Romania), Aveiro (Portogallo), Delft (Olanda), Kristiansand (Norvegia), Kaunas e Vilnius (Lituania), Lecce e Genova (Italia), Linz (Austria), Pardubice (Repubblica Ceca), Zagabria (Croazia).

“arTVision – a live art channel”, finanziato dal Programma transfrontaliero IPA Adriaitco 2007-2013, è invece una piattaforma mobile per la produzione di materiale audiovisivo per l’arte contemporanea, che coinvolge artisti provenienti dalle cinque aree partner (Albania, Croazia, Montenegro, Puglia, Veneto).

Luigi Presicce (in una performance a cura di Marinilde Giannandrea), l’esperienza del Teatro Koreja, la “trasformazione” di Torre Guaceto da riserva naturale a location per l’arte, il workshop e la mostra Southern Photographs, l’esperienza di Lecce Capitale Europea della Cultura saranno oggetto di questa riflessione per immagini firmata arTVision e disponibile per tutti, ad ingresso libero.

Ex convento dei Teatini, Via Vittorio Emanuele II, 25, Lecce

Primo piano. Dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 14.

Info: www.creart-eu.org / www.artvision.agency