Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Le telecamere di Rai Tre fanno tappa presso la Struttura di Coordinamento delle Politiche Internazionali della Regione Puglia, a Bari, ed in trasferta a Sant’Agata di Puglia (FG), piccola comunità selezionata nel bacino Adriatico dove le attività del Progetto Strategico ALTERENERGY (Energy Sustainability for Adriatic Small Communities) hanno consentito la riqualificazione energetica di edifici e scelte di mobilità sostenibile.

Di questo e dell’agenda 2014-2020 della Puglia nel settore della Cooperazione Territoriale Europea parla, attraverso immagini ed interviste, il servizio giornalistico della Rubrica "Lente d'Ingrandimento" della Tgr Rai Tre – Puglia.

Il progetto, co-finanziato dal Programma Transfrontaliero IPA Adriatico 2007-2013 (Misura 2.3 - Natural and Cultural Resources and Risk Prevention – Energy Saving and Renewable Energy Resources), si è concluso nel settembre 2016, dopo 5 anni di attività in 8 Paesi dell’area Adriatica: Albania, Bosnia Herzegovina, Croazia, Grecia, Italia (Puglia, Abruzzo, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Molise, Veneto), Montenegro, Serbia e Slovenia.

Con un budget complessivo pari a 12,5 Mln di Euro, la rete internazionale ALTERENERGY ha realizzato in ogni territorio partner modelli replicabili di pianificazione e gestione di azioni integrate per il risparmio energetico e la produzione di energia da fonti rinnovabili, ottimizzando politiche e risorse finanziarie disponibili a livello locale. Molteplici i risultati raggiunti, insieme ad una serie di azioni immateriali con positive ricadute in termini culturali, sociali, turistici, educativi, commerciali e tecnologici (scambio di buone pratiche, trasferimento di conoscenze, animazione territoriale, campagne di sensibilizzazione, sviluppo economico locale, internazionalizzazione dei settori produttivi e tanto altro).

Il progetto ha realizzato, in particolare, investimenti materiali con 2 interventi pilota e 7 azioni dimostrative, tutti elaborati a monte con studi di dettaglio e progettazione esecutiva per lavori infrastrutturali di efficientamento energetico in scuole pubbliche o edifici storici, insieme a soluzioni tecnologiche innovative per mobilità, riscaldamento o illuminazione sostenibile.

In Puglia, a Sant’Agata di Puglia (FG), due sono gli istituti scolastici interessati dagli interventi (la scuola elementare “Papa Giovanni XXIII”, la Scuola Media “Antonio Salandra” e l’Istituto Professionale IPSIA - Pacinotti”), insieme alla sede dell’ex Albergo “La Cisterna”, immobile vincolato presso la Soprintendenza Belle arti e Paesaggio di competenza. L'esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria, presso questi edifici, ha consentito il miglioramento del comfort, i consumi e la sicurezza attraverso mirate azioni di efficientamento energetico. Collateralmente al risparmio economico, dopo i lavori effettuati, il palazzo storico in disuso “La Cisterna” offre persino l’opportunità di sostenere il turismo di qualità, con benefici anche di tipo occupazionali, grazie ad una nuova formula gestionale ricettiva da svilupparsi a partire da agosto 2017. Riduzione di CO2 e dell’inquinamento atmosferico è il risultato, inoltre, della sostituzione di un autobus a gasolio a trazione elettrica pura acquistato per il trasporto pubblico urbano, con il quale si registreranno presto effetti positivi a livello locale.

Il servizio Rai racconta tutto questo e altro ancora sulla rete delle comunità adriatiche delle energie rinnovabili, attraverso la voce narrante del giornalista Giovanni Matera, e le interviste a Bernardo Notarangelo, Direttore della Struttura di Coordinamento delle Politiche Internazionali della Regione Puglia, Claudio Polignano, Responsabile Progetto ALTERENERGY - Regione Puglia e Luigi Russo,  Sindaco del Comune di Sant’Agata di Puglia.

Approfondimenti: Progetto Strategico ALTERENERGY