Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Quale strategia per un futuro di pace e sviluppo nel Mediterraneo? Su questo si interrogheranno a Bari le Regioni della Commissione Intermediterranea (CIM) della Conferenza delle Regioni Periferiche Marittime (CRPM) nel corso del Bureau Politico aperto agli stakeholder pugliesi, in programma per venerdì 4 marzo 2011 presso l’Hotel Oriente (ore 9.30/13.30).


Un tema irrinunciabile in questo momento storico, che vede proprio i Paesi del Mediterraneo percorsi da violente tensioni, chiaro segnale delle profonde trasformazioni in atto, che impongono un ripensamento delle politiche di cooperazione euro-mediterranea. Il Bureau Politico ha dunque l’obiettivo di avviare una riflessione sull’attuale situazione politica nell’area ed identificare una strategia integrata e un Piano di Azione per il periodo di programmazione 2014-2020.

Promosso ed organizzato dalla Commissione Intermediterranea della CRPM, che raggruppa circa cinquanta Regioni appartenenti a 10 Paesi (Cipro, Spagna, Francia, Grecia, Italia, Malta, Marocco, Portogallo, Tunisia, Libano), l’incontro si svolgerà a porte chiuse. Moderati da Michel Vauzelle, Presidente della Regione Provence-Alpes-Côte d’Azur e Presidente uscente della CIM, e da Bernardo Notarangelo, dirigente del Servizio Mediterraneo della Regione Puglia, i lavori saranno aperti dal Sindaco Michele Emiliano e dal Presidente della Provincia Francesco Schittulli e introdotti dal Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, mentre all’Assessore al Mediterraneo, Silvia Godelli, saranno affidate le conclusioni.

Al tavolo si ritroveranno a discutere da un lato gli esponenti delle comunità regionali del sud e del nord del Mediterraneo, insieme a rappresentanti della Commissione Europea, dei Ministeri degli Affari Esteri e dello Sviluppo Economico, dall’altro gli stakeholder pugliesi – referenti di Università, Camere di Commercio, Province, Comuni, Centri di ricerca - invitati a dare un contributo al dibattito.

Per approfondimenti sulla Conferenza delle Regioni Periferiche Marittime CRPM consultare la scheda a cura della Redazione Europuglia.
Per maggiori informazioni sulle attività della CRPM e della CIM: www.crpm.org e www.medregions.com.

 

 

Redazione Europuglia