Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si conclude martedì 18 ottobre la visita di una delegazione argentina in Puglia, nell’ambito del Programma di cooperazione decentrata “Formazione per lo Sviluppo Economico Locale” (FOSEL). In agenda: incontri tecnici ed istituzionali per approfondire metodi di produzione nel comparto olivicolo-oleario e la partecipazione all’edizione 2011 di Agrilevante - Esposizione Internazionale di macchine, impianti e tecnologie per la filiera agricola.


La delegazione della Provincia di Mendoza è composta da rappresentanti dell’Instituto de Sanidad y Calidad Agropecuaria Mendoza (I.S.CA.MEN), de Programación Agroalimentaria y Gestión de Calidad (MPTI), de Gestión Pública - Ministerio de la Secretaría General de la Gobernación, dell’Instituto Nacional de Tecnología Agropecuaria, dell’Asociacion Olivicola de Mendoza ASOLMEN, del Ministerio de Producción, Tecnología e Innovación.

Tanti gli appuntamenti previsti: dalla visita dei campi sperimentali (oliveto condotto con il metodo della produzione biologica) presso l’Istituto agronomico Mediterraneo di Bari all’incontro con un referente dell’Unione Nazionale Costruttori Macchine Agricole (UNACOMA) presso la Fiera del Levante – Agrilevante, per assistere alla presentazione di macchine e attrezzature per la coltivazione e la raccolta meccanica e meccanizzata in olivicoltura.

In agenda anche la partecipazione al Convegno internazionale sulle opportunità di sviluppo e cooperazione nell’area di libero scambio (16 ottobre – Agrilevante) e vari approfondimenti tecnici su: problematiche del materiale di propagazione olivicolo e le sue garanzie genetico-sanitarie; coltivazione, modalità di raccolta, aspetti agronomici e di difesa fitosanitaria eco-compatibile; estrazione tradizionale e in continuo; analisi delle problematiche commerciali di promozione e innovazione. Grande attesa, infine, per l’incontro Istituzionale allo IAMB con il Sottosegretario al Ministero degli Affari Esteri Italiano, Onorevole Stefania Craxi, e rappresentanti delle Autorità regionali e locali.

L’Argentina rappresenta il 5% della produzione mondiale di olive da tavola e l’1% della produzione di olio di oliva, producendo circa 20.000 tonnellate di olio di oliva e 85.000 tonnellate di olive da tavola. Nella Provincia di Mendoza, in particolare, l’olivo è una delle colture perenni più importante e vanta più di 22.140 ettari piantati (terza del paese, dietro le provincie di Catamarca e La Rioja). Ecco dunque l’interesse sulla produzione di olio d’oliva e sulla sua filiera, particolarmente diffusa nelle terre di Puglia e del Mediterraneo.

Approfondimenti: Agrilevante 2011 e Programma Fosel.