Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Di sistemi produttivi per lo sviluppo locale in Argentina e del rafforzamento istituzionale tra le regioni italiane e le province argentine si è parlato a Bari, nel corso del cordiale incontro tra l’Assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia, Silvia Godelli e l’Ambasciatore della Repubblica Argentina in Italia, Torcuato Di Tella, accompagnato dal Ministro dell’Ambasciata d’Argentina presso la Repubblica Italiana, Carlos Cherniak.


“Siamo all’epilogo di un complesso processo di cooperazione che ha visto quattro province argentine ed otto regioni italiane impegnate in una dimensione economica e sociale di grande rilievo – ha detto Godelli facendo riferimento al Programma  di Cooperazione Decentrata FOSEL (Formazione per lo Sviluppo Economico Locale) – Per la Puglia, che ha lavorato negli ultimi anni in veste di capofila, e per l’Italia, l’auspicio è che le strategie di cooperazione messe in atto costituiscano le basi per uno sviluppo ulteriore di relazioni economiche, sociali ed istituzionali”.

Augurio condiviso dall’’ambasciatore Di Tella, che ha sottolineato l’importanza che l’Argentina dà al Programma FOSEL, ed in particolar modo “allo scambio di know how e best practices sviluppato fra le regioni italiane e le province di Buenos Aires, Santa Fè, Cordoba e Mendoza. Alla Puglia va il merito di aver costruito rapporti istituzionali privilegiati e di giocare un ruolo ponte con l’Argentina, a sua volta porta d’entrata in tutta l’America Latina”. 

“Fino ad oggi sono stati portati avanti non solo progetti pilota di cooperazione – ha aggiunto il Ministro  Cherniak – ma si è sviluppata una conoscenza più profonda tra i territori, attraverso processi culturali, tecniche imprenditoriali nel settore agroalimentare e persino dell’energia. Le potenzialità sono enormi e l’imperativo unico: non lasciare l’America Latina fuori dall’agenda italiana, ed in generale dalla visione strategica di un paese comunitario”.

“Del Programma FOSEL si tracceranno le prospettive domani, mercoledì 21 novembre 2012, alle ore 9.00 al Cineporto di Bari – ha ricordato Bernardo Notarangelo, Dirigente del Servizio Mediterraneo della Regione Puglia – Dal sostegno alle PMI alla rete universitaria, dai modelli di finanza cooperativa per lo sviluppo locale fino all’economia sociale e sviluppo locale, il Programma con l’Argentina custodisce opportunità e partenariati territoriali importanti”.

All’incontro istituzionale hanno partecipato anche Marina Muserra, Project Manager del Programma  FOSEL e Francesco Manna, Consigliere internazionale del Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola.