Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Pubblicato nell’ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Europea “Grecia-Italia 2007 – 2013”,  il Bando per Progetti Strategici.  Si tratta di progetti di forte rilevanza, che si pongono  obiettivi di più ampio respiro rispetto a quelli ordinari,  e mirano al  raggiungimento di risultati comuni a più territori. 

Al fine di rafforzare la competitività e la coesione territoriale nelle zone ammissibili, puntando ad uno sviluppo sostenibile, è infatti necessario che vi sia un legame tra il potenziale strategico di entrambi i lati dei territori transfrontalieri.  Tali progetti devono essere poi pienamente compatibili con le principali iniziative politiche dei territori coinvolti e devono contribuire al raggiungimento degli obiettivi politici a lungo termine, fissati nel quadro di ciascun programma.

Affinché un progetto sia considerato strategico è necessario che esso: a) produca risultati e impatti positivi a lungo termine; b) intervenga in determinate priorità stabilite delle politiche di sviluppo; c) sia sinergico rispetto ai programmi e alle politiche di contesto; d) promuova strumenti innovativi e sistemi di gestione; e) contribuisca a creare un ambiente economicamente favorevole e / o sociale per la zona interessata dal programma; f) promuova la cooperazione e la capacity building.

Il Bando  per Progetti strategici fa riferimento ai tre assi prioritari del Programma: 1) rafforzare la competitività e l’innovazione; 2) migliorare l’accessibilità ai servizi e sviluppare reti sostenibili; 3) migliorare la qualità della vita, sostenere la protezione dell’ambiente ed accrescere la coesione sociale e culturale dei territori coinvolti.

Il budget disponibile è di € 17.500,00 (di cui € 13,125,000 quale quota FESR e € 4,375,000 quale quota nazionale) ed è indicativamente ripartito secondo le seguenti percentuali:  asse prioritario 1: 50% del budget allocato; asse prioritario 2: 30% del budget allocato; asse prioritario 3: 20% del budget allocato.

Il numero totale dei partner non può essere inferiore a 4 (minimo 2 paesi partner) e non può superare il massimo di 10, incluso il Lead Partner; che può partecipare come tale ad una sola proposta progettuale per asse, a pena di esclusione. I capofila possono essere solo Enti di livello NUTS I, II E III.

La scadenza del bando è fissata per il 7 maggio 2013.

 

Per approfondimenti e per scaricare il bando consulta il sito ufficiale di Programma