Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si è tenuto nel giorni scorsi, presso la  sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Bari, il convegno di presentazione del progetto THeTA ((Technological tools for the promotion of Transadriatic Heritage), finanziato tramite il Programma Grecia-Italia 2007-2013.

Partner del progetto ,finalizzato a migliorare la fruibilità dei siti archeologici di Monte Sannace e Paleopolis, a Corfù, sono le Soprintendenze di Puglia e Corfù, il Centro Teseo e la Cooperativa Iris.

All’incontro sono intervenuti:  Rosa Capozzi, coordinatrice del progetto, Grazia Corigliano, del Cross Border Infopoint, Angela Ciancio della Soprintendenza archeologica e Anita Guarnieri della Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici della Puglia, Diamanto Rigakou e Evanthia Papadopoulou dell'VIII Eforato per le antichità preistoriche e classiche di Corfù, Stefano Porzia per la Società cooperativa IRIS.

Un servizio di approfondimento sul progetto  è stato trasmesso domenica 24 marzo su Rai 3, nel corso del settimanale di informazione ESTOVEST, in onda su RAI 3.

Clicca qui per rivederlo.