Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Dopo due mesi di eventi presso la Cappella latina della Fortezza vecchia di Corfù, il Prometeo Festival, attività realizzata nel quadro del Progetto  T.He.T.A., arriva in Puglia a Gioia del Colle con il quinto appuntamento della rassegna, una tre giorni (27, 28, 29 settembre) dedicata all’arte, alla musica, alla poesia e alla riscoperta del territorio.

Si parte il 27 settembre alle 18, con la mostra d’arte di Gina Pignatelli, “Riflessi d’anima”, al chiostro comunale di Gioia del Colle (piazza Margherita di Savoia 10), che sarà inaugurata dal sindaco di Gioia del Colle, Sergio Povia.  Saranno presenti anche l’assessore alla cultura Piera De Giorgi e Rosa Capozzi, direttore artistico e scientifico del Prometeo Festival.

Una mostra che si identifica come un percorso dove il colore traghetterà l’essere umano attraverso gli angoli dell’anima. “Il colore è movimento e il movimento del colore è una vibrazione che tocca le corde dell’interiorità. Il nome della mostra è nato mentre realizzavo uno dei pezzi. Sentivo profondamente che l’anima di ciascun essere umano nel momento in cui viene riconosciuta e coltivata, diviene un luogo di trasmutazione. Il percorso della mostra è questo, un dialogo con la parte più sottile di noi, la parte più vera, più autentica. Riflessi d’anima appunto” spiega l’artista pugliese.

Il suo stile lirico e ricco di armonie cromatiche e movimenti fiabeschi, rappresenta come riflesso in un specchio l’animo dell’artista “La pittura per me è uno stato d’animo che va al di là della semplice rappresentazione. Quando mi appresto a dipingere mi estraneo da tutto ciò che mi circonda. Non so mai quando inizio come sarà la creatura che nascerà. L’arte è eternamente libera, l’arte e la cultura rendono gli esseri umani liberi e questo processo di individualizzazione e di liberazione va condiviso”.

La serata inaugurale verrà allietata dalla performance per violino del maestro Roberto Piccirilli; la mostra sarà visitabile sino al 16 ottobre 2013.

Il 28 settembre invece due appuntamenti, il primo in mattinata (alle 10.30), sempre al chiostro comunale di Gioia del Colle con un incontro rivolto agli studenti ed organizzato dal Presidio del libro di Gioia “Studenti: Isole in vacanza, Arcipelago a scuola”.

Nel pomeriggio, alle 18, è previsto un incontro di poesia con Francesco Tanzi e Francesco Salamina, presentato da Rosa Capozzi. Alla lettura pubblica interverranno l’assessore alla Cultura del Comune di Gioia del Colle, Piera De Giorgi e la responsabile del Presidio del libro di Gioia, Orietta Limitone. In serata il concerto dei “Motacuntu” in canti di dominio pubblico, con Ivan Dell’Edera, Andrea Bitonto e Marianna Campanile.

Il 29 settembre è dedicato invece alla scoperta del territorio con una passeggiata in bicicletta da Bari a Gioia del Colle alla scoperta di Monte Sannace. La manifestazione cicloturistica è organizzata in collaborazione con il Comune di Gioia del Colle, l’associazione Ruotalibera di Bari e l’associazione Gioiainbici, (per informazioni: cell. 338.311.88.34 e 347.30.53.113).

Il “Prometeo Festival” è un’attività nata all’interno progetto del  T.He.T.A. (Technological Tools for the promotion of the Transadriatic Archaeological Heritage),  finanziato nell’ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Europea Grecia-Italia 2007-2013 e nasce dalla collaborazione tra il CNR-IAC (leader partner), la Soprintendenza ai Beni Archeologici della Puglia, la cooperativa IRIS,  il Centro Teseo Creatività tra Arte e Scienza e l’8° Eforato di Corfù, con lo scopo di promuovere e salvaguardare il patrimonio culturale ed archeologico dei due Paesi.

Per approfondimenti e aggiornamenti sugli eventi  consulta il sito del Centro Teseo