Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

“Open days” venerdì 18 e sabato 19 ottobre di "Bottega della Voci - Centro di Produzione Teatrale II”, progetto finanziato nell’ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Grecia-Italia 2007-2013. Nelle due giornate la Regione Puglia, con il supporto del Teatro Pubblico Pugliese, presenterà alcuni dei prodotti finali del progetto. Previste anche tavole rotonde e spettacoli. 

Il 18 ottobre alle ore 20.30, alla Casa delle Arti di Conversano, andrà in scena la produzione di danza contemporanea Animal Skin di Antonio Carallo, sostenuta dal Teatro Pubblico Pugliese, e il 19 ottobre alle 20.30 al Teatro Comunale Rossini di Gioia del Colle, la produzione del Teatro Municipale e Regionale di Corfù In Stato Di Allerta Parte IV – Amore di Petros Gallas. A fare gli onori di casa nel Teatro Comunale Rossini di Gioia del Colle la compagnia “residente” ResExtensa porterà in scena il nuovo Studio Per Quintessenze #2.

All’iniziativa parteciperanno i partner di progetto: Regione della Grecia Occidentale (Lead Partner), Teatro Comunale di Patrasso, Regione delle Isole dello Ionio, Teatro Comunale di Corfù, Regione dell’Epiro e Teatro Comunale di Zante.

L’obiettivo principale del progetto è stato la creazione di una forte rete di collaborazione tra i partner, al fine di valorizzare i territori coinvolti, stimolando la realizzazione di produzioni teatrali e lo scambio di buone prassi ed esperienze sulla produzione e distribuzione dello spettacolo dal vivo.

Scopo degli “Open Days” è appunto quello di informare il pubblico e soprattutto gli operatori culturali sulle opportunità offerte dal network.