Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Ampliare la tutela ambientale anche al versante marino, in un’ottica di accessibilità universale: questo il tema del convegno nazionale organizzato per venerdì 24 gennaio 2014 a Tricase (Palazzo Gallone), nell’ambito del Progetto “Parks Without Borders” (PWB). Finanziato dal programma di cooperazione territoriale europea “Grecia – Italia" 2007-2013, il convegno ruota intorno al tema “Prospettiva di un'area marina protetta lungo la costa Otranto - S. Maria di Leuca e Bosco di Tricase.

Esso vede coinvolti numerosi esperti del settore: Giuseppe Cognetti, Presidente del Comitato scientifico dell'associazione ecologica scientifica nazionale - Mare Amico; Angela Barbanente (Assessore regionale alla qualità del territorio) e i rappresentanti delle Municipalità greche di Zagori e Corfù.

Partecipano poi, in qualità di esperti: il direttore dell'Area Marina Protetta di Porto Cesareo, Paolo D'Ambrosio, il direttore dell'Area Marina Protetta di Torre Guaceto, Alessandro Cicolella, Giuseppe Gargano dell'Infopoint ETCP Grecia-Italia 2017-2013, il presidente UISP Comitato Lecce, Gianfranco Galluccio e Giosuè Olla Atzeni, direttore Gal Capo S. Maria di Leuca.

Il convegno è una delle iniziative promosse dal progetto “PARKS WITHOUT BORDERS” (www.parksforall.eu), con Lead Partner il Parco Otranto-Leuca, che promuove uno sviluppo sostenibile dei territori coinvolti favorendo l’accessibilità per tutti, la prevenzione incendi e la salvaguardia della biodiversità esistente: i territori coinvolti, oltre al Parco Otranto-Leuca, sono l’Area Marina Protetta di Korission nella Municipalità di Corfù ed il Parco del Nord Pindos rappresentato dalla Municipalità di Zagori mentre l’accessibilità per tutti è sostenuta dalla presenza nel partenariato della UISP – Comitato Territoriale di Lecce.

Dal Presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone, il saluto ad apertura lavori, in compagnia del Sindaco di Tricase Antonio Coppola, del Sen. Francesco Bruni (componente della Commissione Ambiente presso il senato della Repubblica) e del Presidente del Parco Naturale Regionale “Costa Otranto-S. Maria di Leuca e Bosco di Tricase”, Nicola Panico. A conclusione del dibattito saranno consegnati gli attestati di partecipazione.

Qui la icon locandina dellevento (186.44 kB)