Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

È stata dedicata al lancio del progetto AWARD la due giorni tenutasi a Bari il 6 e 7 febbraio scorsi. Approvato nell’ambito del Programma di cooperazione territoriale europea Grecia–Italia 2007-2013, il progetto ha come capofila IFOA, cui si affiancano gli altri partner, che erano presenti all’incontro: Provincia di Barletta-Andria-Trani, Confagricoltura Puglia, il Comune di Ilida e la società Innopolis – Centre of Innovation and Culture.

Ad aprire i lavori, Giacomo Scarascia Mugnozza dell’Università di Bari “A. Moro” (docente presso il Dipartimento Scienze Agro-Ambientali e Territoriali). Il kick off meeting di Bari è stata la prima occasione di confronto diretto tra i partner italiani e greci che ha permesso di identificare i reciproci ruoli, di mettere a punto il coordinamento delle diverse azioni e condividere la struttura generale di gestione del progetto.

In rappresentanza del JTS of the ETCP Greece-Italy 2007-2013, Domenico Zonno ha illustrato la prossima programmazione dei fondi di cooperazione territoriale, ha inoltre incentivato un’impostazione dei lavori orientata a massimizzare i risultati del progetto, alla luce delle opportunità offerte dalla nuova programmazione.

Il settore agricolo svolge un ruolo chiave nell’economia delle aree territoriali coinvolte in Puglia e nella regione di Ilidia in Grecia, dove ampie superfici coltivate a carattere intensivo e/o protette sono caratterizzate da un elevato uso di materiali plastici funzionali all’agricoltura e di fitofarmaci.

Il problema dello smaltimento dei rifiuti plastici agricoli non è stato del tutto risolto e nel migliore dei casi non segue uno schema di gestione ottimale. Il problema presenta inoltre dei risvolti “culturali” nel senso che spesso gli stessi imprenditori agricoli non sono a conoscenza dei rischi prodotti da una mancata gestione dei rifiuti agricoli, non solo per l’ambiente ma per la loro stessa salute. L’attività di informazione e formazione che verrà realizzata nell’ambito del progetto ha proprio lo scopo di rafforzare negli operatori agricoli la consapevolezza che si può passare dal concetto di “rifiuto”, e quindi costo, a quello di “sottoprodotto” da valorizzare anche economicamente.

Al sistema delle PMI agricole dei territori coinvolti saranno trasferiti i risultati della ricerca scientifica in materia di trattamento, raccolta e valorizzazione dei rifiuti plastici agricoli, realizzata del Dipartimento Scienze Agro-Ambientali e Territoriali dell’Università degli Studi di Bari “A. Moro” associando all’attività teorica la sperimentazione di una piattaforma di stoccaggio temporaneo di rifiuti plastici agricoli da realizzarsi nell’azienda agraria Papparicotta, di proprietà dell’ Amministrazione Provinciale di Barletta Andria Trani.

A supporto di questa sperimentazione sono previste delle sessioni formative, a cura di IFOA, rivolte a quanti vorranno cimentarsi nella “creazione di impresa” caratterizzata da attività di micro raccolta, stoccaggio e smaltimento dei rifiuti agricoli. AWARD ha anche l’obiettivo di sviluppare uno schema di gestione di rifiuti plastici agricoli che ottimizzi i risultati ottenuti dalle migliori pratiche sviluppate in paesi UE ed extra UE adattandole alle esigenze dei territori della provincia di Barletta Andria Trani in Italia e la Municipalità di Ilida in Grecia.

Il prossimo appuntamento del progetto AWARD avrà luogo nella città di Andria a fine aprile/inizio maggio 2014 dove si svolgerà la conferenza transnazionale di scambio buone pratiche. Saranno presenti i rappresentanti di strutture ed organizzazioni italiane, greche ed europee che a vario titolo sono interessate dalla tematica: consorzi di gestione di rifiuti agricoli e aziende che si occupano di raccolta e valorizzazione dei rifiuti, pubbliche amministrazioni competenti, associazioni di categoria degli imprenditori ed operatori agricoli, tecnici e consulenti. E, come ha sottolineato il presidente della provincia di Bari Andria Trani,. Francesco Ventola, la conferenza sarà anche l’occasione per far conoscere il territorio della provincia.