Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Salento da gustare: turismo cibo e cultura al convegno internazionale “Il Turismo enogastronomico accessibile dei parchi’, che si terrà nella meravigliosa cornice di Palazzo Serafini-Sauli a Tiggiano venerdì 4 aprile alle ore 18:00, organizzato nell’ambito del progetto “Parks Without Borders (PWB), finanziato dal Programma di cooperazione territoriale europea Grecia-Italia 2007-2013, con lead partner il Parco Naturale Regionale “Costa Otranto Santa Maria di Leuca – bosco di Tricase”.

L’incontro si concentra su tre argomenti: l’accessibilità ai prodotti tipici del territorio, l’accessibilità alimentare che coinvolge le varie intolleranze e allergie, in ultimo l’educazione al consumo del pesce, soprattutto quello cosiddetto povero che molto spesso non si trova nelle pescherie nonostante le sue ricche proprietà.

Durante il convegno sarà presentata la ricerca realizzata dal team coordinato dal prof. Antonio Mileti, dell’Università del Salento sulle problematiche alimentari, che oggi rappresentano il principale fattore di rischio per la salute dell’uomo, nonché un enorme peso socio-economico per la collettività. Dalla corretta alimentazione ad un percorso turistico enogastronomico genuino e d’eccellenza, il passo è breve. L’alimentazione racconta, più di ogni altra cosa, la cultura, il clima e la geografia della terra visitata, deve quindi essere accessibile sia al visitatore che voglia scoprire sapori autentici, sia a coloro che soffrono disturbi dell’alimentazione.

L’incontro si aprirà con i saluti di Ippazio Morciano-Sindaco Tiggiano; Nicola Panico-Presidente Parco Otranto S.Maria di Leuca-Bosco di Tricase, Antonio Gabellone-Presidente Provincia di Lecce, Francesco Valentini-Vice Presidente Mare Amico, Gabriele Petracca-Presidente Gal Terra d’Otranto; Rinaldo Rizzo-Presidente Gal Capo S.Maria di Leuca; Francesco Pacella-Presidente Gac Adriatico-Salentino.

Al tavolo dei relatori del convegno internazionale ci saranno: il Prof. Luigi de Bellis-direttore Di.Ste.Ba dell’Università del Salento, Francesco Muci per Slow Food, Monia Renzi e Antonio Mileti per l’Università del Salento, Giuseppe Aprile-Dirigente Gestione Finanziaria del Servizio Mediterraneo della Regione Puglia, Marina Coluccia - nutrizionista, Emanuela De Iaco Russo-Associazione Magna Grecia Mare, Daniela Talà - Dirigente UISP, Titti Pece - Storica dell’Arte e delle Cucine (Quoquo Museo del Gusto), Giuseppe Scordella - GAC Adriatico Salentino e il dott. Francesco Minonne – biologo esperto naturalista del Parco Costiero che presenterà i progetti dell’Ente nell’ambito della conservazione della biodiversità alimentare: “Re.Ge.Fru.P.” e “Biodiverso”.

Presenti anche rappresentanti della Regione Puglia e di Zagori, mentre come manager di PWB Puglia interverranno Mauro Quarta e Spiridula Arvanitaki per i partner greci (municipalità di Zagori).

Al termine del convegno è prevista una ghiotta degustazione a base di prodotti tipici e la consegna degli attestati di partecipazione.

Qui la pagina facebook del progetto: