Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Green Business Innovation (GBI) è un progetto finanziato con fondi comunitari nell’ambito  del Programma di Cooperazione Territoriale Europea Grecia-Italia 2007-2013. Avviato ad aprile 2013 e con scadenza a marzo 2015, GBI è rivolto sia alla domanda di tecnologie green, rappresentata da imprese interessate a processi di innovazione in direzione green, sia all’offerta di soluzioni green proposte da imprese esistenti e da neoimprese.

GBI si propone, tra le altre cose, di realizzare servizi a vantaggio di soggetti pubblici e privati interessati a migliorare le proprie competenze nei settori green e/o ad adottare pratiche e tecnologie green.

A tale scopo, l’ARTI – l’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione della Regione Puglia - ha indetto due call per manifestazione di interesse relative rispettivamente a:

- attivazione di "percorsi di consulenza green”: l’avviso si rivolge sia a CONSULENTI che vogliano iscriversi in un Elenco di potenziali fornitori, sia a IMPRESE interessate ad usufruire di tali servizi;

- realizzazione di "moduli seminariali su tematiche green”: l’avviso si rivolge sia a TUTOR che vogliano iscriversi in un Elenco di potenziali fornitori, sia a  ASSOCIAZIONI, ENTI PUBBLICI, GRUPPI INFORMALI, IMPRESE SINGOLE O RIUNITE IN GRUPPO,  interessate all’attivazione di moduli seminariali.

L’approccio dei programmi seminariali e di consulenza sarà di tipo bottom-up, volto a far emergere gli specifici fabbisogni conoscitivi direttamente dai beneficiari.

Per entrambe le attività sono stati individuati i seguenti ambiti di intervento:

a) eco innovazione volta alla riduzione di consumi energetici

b) eco design applicato ai beni prodotti dalle PMI pugliesi, volto a favorire studi e approcci che aiutino a progettare beni che utilizzino risorse, materiali e processi produttivi rinnovabili, con un minore impatto nell’ambiente naturale

c) green packaging attraverso interventi diretti a progettare e a realizzare imballaggi eco compatibili ed ecosostenibili

Le proposte di consulenza e seminario, validamente presentate, saranno valutate dall'ARTI che, in caso di esito positivo, coprirà i costi dei tutor e dei consulenti fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

I consulenti e i tutor green saranno selezionati dai beneficiari insieme all’ARTI tra quelli presenti in un apposito elenco cui potranno iscriversi liberamente tutti coloro che ne avranno i requisiti.

Le proposte dovranno essere presentate compilando il relativo formulario on line entro il 6 ottobre 2014.

È possibile partecipare al bando compilando gli appositi formulari presenti sul sito di ARTI