Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Mercoledì 15 ottobre p.v., a partire dalle ore 9,30, si terrà presso la Sala Giunta del Palazzo della Provincia di Bari un Workshop relativo al progetto “BRIDGE OF HISTORY AND TRADITION”, attuato dall’Upi Puglia (Unione province italiane) e finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale Europea Grecia-Italia 2007-2013.

 

Nello specifico, verranno illustrati i risultati raggiunti dal team di tecnici architetti e storici dell’arte, con riferimento alla mappatura e catalogazione dei ponti costruiti in pietra tradizionale e dei più significativi attrattori culturali presenti sul territorio pugliese. Il lavoro svolto a tutt’oggi rappresenta la prima ricerca di elevato profilo tecnico-scientifico svolta nell’area Pugliese e costituirà un’importante piattaforma di conoscenza per individuare nuove forme per la crescita turistico-culturale.

Tra i vari ospiti che hanno assicurato la loro presenza, forniranno il loro contributo rappresentanti di vari Enti pubblici (Archivio di Stato, Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici delle province pugliesi, Enti locali,) docenti dell’Università della Basilicata, dell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara, rappresentanti di Associazioni di categoria, esperti in pianificazione e sviluppo territoriale, in economia turistica.

Obiettivo del workshop sarà quello di creare sinergie territoriali per rafforzare la tutela, valorizzazione e promozione dei ponti di pietra, integrare gli attuali itinerari turistico-culturali, facilitarne l’ampia conoscenza e fruizione, accrescere un turismo tematico e alternativo alle forme attualmente più praticate sostenendo, pertanto, uno dei più rilevanti punti di forza dell’economia territoriale.