Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si inaugura mercoledì 14 gennaio alle 17,30 nel chiostro del Comune di Gioia del Colle, la mostra “I Colori della Murgia”, promossa dal Centro Teseo e dal CNR. L’evento rientra tra le attività ecosostenibili del progetto T.He.T.A. (Technological Tools for the promotion of the Transadriatic Archaeological Heritage), finanziato dal Programma europeo Interreg Grecia- Italia 2007-2013,  ASSE 3-AZIONE 3.1.

“I Colori della Murgia”, che potrà essere visitata sino al 26 gennaio, è l’occasione per scoprire attraverso la magia del colore, la bellezza della flora, della fauna e del paesaggio murgiano che, per la presenza di attrattori ambientali e culturali, non può e non deve essere trascurato nell’ambito di interventi di tutela e valorizzazione.

L’obiettivo generale dell’evento è di sensibilizzare attraverso l’arte visiva i cittadini, i turisti, e le nuove generazioni al rispetto per la natura e il paesaggio dei territori in cui viviamo.

I colori della Murgia hanno ispirato artisti, fotografi e poeti come Michele Agostinelli, Antonella Berlen, Cesare Cassone, Bartolina Li Volsi, Giovanni Miali, Paolo Sciancalepore e Mimmo  Castellaneta (Laboratorio di Fotografia dell’UTE di Gioia del Colle) che con le loro opere offriranno una panoramica meravigliosa della natura a volte aspra, a volte sognante di una parte del territorio pugliese, particolarmente accattivante come il Sud-Est della Puglia.

All’inaugurazione prenderanno parte Rosa Maria Capozzi, coordinatrice del progetto T.He.T.A., la naturalista Daniela Paradiso e la scrittrice e giornalista Bianca Tragni, autrice di versi deliziosi sulla sua Murgia.

L’iniziativa è solo una tra le numerose attività realizzate per la valorizzazione congiunta dei due paesi transfrontalieri, Grecia e Italia ed interessano territori che appartengono ad aree archeologiche rilevanti: Paleopolis (Corfù) e Monte Sannace (Gioia del Colle).

In particolare, per quanto riguarda la promozione di progetti ecosostenibili nell’ambito del Progetto T.He.T.A,  sono previsti anche altri eventi di sensibilizzazione, tra i quali: un convegno sul tema, due laboratori creativi di educazione ambientale per quattro classi della Scuola San Filippo Neri di Gioia del Colle con l’utilizzo di  materiale di riciclo, la presentazione di  volumi sull’utilizzo delle piante spontanee in cucina e un’escursione naturalistica a Monte Sannace con relativo laboratorio in masseria didattica.

Qui la icon Locandina della mostra (1.5 MB)