Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Nel corso del “Maritime Day” di Atene, l’Assessorato ai Trasporti della Regione Puglia ha presentato al Commissario Europeo per l’Ambiente, gli Affari Marittimi e la Pesca - Karmenu Vella - i risultati del progetto GIFT 2.0 (Programma di cooperazione transfrontaliera Grecia-Italia 2007/2013) sulle facilities e la smart mobility.

Il Commissario Vella ha raccolto i primi risultati, in particolare, durante la conferenza “Harmony in Blue” MED NET sulle facilities nel settore dei trasporti e della logistica, tenutasi nella sede dell’Autorità Portuale del Pireo lo scorso 27 Maggio.
Il progetto GIFT 2.0 prevede la creazione di una piattaforma di infomobilità per merci e passeggeri attraverso la realizzazione di un sistema integrato di casi pilota per la mobilità sostenibile integrata di carattere pubblico. Dopo avere presentato i risultati intermedi all’evento di capitalizzazione a Marsiglia lo scorso marzo, il progetto GIFT 2.0 procede dunque nel percorso di mappatura delle facilities verso il “Libro Bianco dei Trasporti” la cui revisione è prevista per Gennaio 2016.
Ad Atene, il focus della discussione ha riguardato lo sviluppo delle tematiche legate alla strategia del Blue Growth, attraverso l’integrazione porto – hinterland sia per le merci sia per i passeggeri realizzate dalle Autorità Portuali di Bari, Brindisi e Taranto in qualità di soggetti attuatori per conto della Regione Puglia nell’ambito del progetto GIFT 2.0. in collaborazione con l’Università del Salento, la Camera di Commercio di Bari, la Città Metropolitana di Bari, la Provincia BAT ed i partner greci.
“I temi trattati - spiega l’Ing. Enrico Campanile (RUP del progetto GIFT 2.0) – affrontano il ruolo del pubblico nella gestione dell’intermodalità sostenibile dimostrando che la gestione dell’ultimo miglio è fondamentale per la saturazione delle infrastrutture”.
La relazione, presentata al Maritime Day, dimostra che la scelta di un percorso per merci e passeggeri può essere orientata non solo dal transit time ma anche dall’efficacia delle facilities modali. Infatti, combinando la comparazione dei tempi di percorrenza real time con la saturazione, attraverso la piattaforma http://mobilita.regione.puglia.it/, vengono migliorate le performance dei singoli porti e retro porti aumentando la consapevolezza delle scelte degli operatori. Tutto ciò apporta valore aggiunto ed è un asset strategico per il sistema logistico pugliese nella competizione europea e mediterranea.