Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

euL’Iniziativa comunitaria INTERREG, grazie a un finanziamento di circa 5,69 miliardi di euro del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), ha prodotto risultati importanti nel periodo dal 2000 al 2006.


È questa la conclusione a cui giunta la Commissione europea dopo aver completato la valutazione di INTERREG III sui tre aspetti del programma, ossia la cooperazione transfrontaliera, transnazionale e interregionale, nonché sui programmi correlati ESPON e INTERACT.
Dalle conclusioni principali emerge che il valore aggiunto di INTERREG va ben oltre l’apprendimento reciproco: INTERREG ha sostenuto la creazione di circa 5.800 imprese, creato o tutelato 115.000 posti di lavoro e creato circa 12.000 reti e strutture di cooperazione.

È stato dimostrato che gli investimenti materiali hanno un impatto importante sullo sviluppo territoriale, ma soltanto se caratterizzati da un’autentica dimensione transfrontaliera o transnazionale. Nella valutazione si raccomanda alle autorità di gestione di definire obiettivi realistici e di promuovere progetti di importanza strategica, direttamente collegati agli obiettivi del programma.

Per approfondimenti: Valutazione ex-post di Interreg III.

 

 

Fonte: Politica regionale – Inforegio.