Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

In programma a Bari, dal 5 al 7 luglio 2010, il quarto meeting tra i partner di Novagrimed, per fare il punto sullo stato di avanzamento del Progetto.



Dopo la Spagna, è la Puglia ad ospitare i partner del Progetto Novagrimed che si riuniscono a Bari dal 5 al 7 luglio, per confrontarsi sullo stato dell’arte delle azioni progettuali. Si tratta del quarto meeting, che vede coinvolte le regioni partner (Puglia, Sardegna, Murcia, Provence-Alpes-Cote d’Azur, Tessaglia) in tre giornate di approfondimento e dibattito sui temi centrali del Progetto: sviluppo rurale integrato, marchi mediterranei, adattamento dei prodotti mediterranei alle nuove attese dei consumatori, tutela, agricoltura biologica, agricoltura pulita, gestione dell’acqua, agro-energie, governance delle politiche agricole.

Ad aprire i lavori della tre giorni, che si svolge presso l’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, è Bernardo Notarangelo, dirigente del Servizio Mediterraneo della Regione Puglia. Segue il confronto sulle azioni in corso nei vari settori, con particolare attenzione ai risultati degli incontri avvenuti nelle singole regioni, che vengono presentati in questa sede.

Approvato nell’ambito del Programma di Cooperazione Transnazionale MED 2007-2013, il Progetto “Novagrimed – Innovazioni agricole in area mediterranea”, ha come punto di partenza la ricchezza mediterranea dal punto di vista della biodiversità e punta ad azioni innovative e concertate volte allo sviluppo di sistemi agricoli integrati, alla valorizzazione territoriale dei prodotti ed al sostegno della governance regionale per la crescita ed il rafforzamento della competitività dell’agricoltura mediterranea.

Al termine della seconda giornata di lavori, si svolgerà il Comitato di pilotaggio del Progetto; l’ultimo giorno sarà dedicato alla visita di alcuni modelli di sviluppo  rurale integrato in Puglia.

Per informazioni sul Progetto Novagrimed, consultare la scheda sintetica a cura della Redazione Europuglia.