Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

“La valutazione dei progetti di Cooperazione Territoriale Europea: metodi di lavoro e riflessioni”, è il tema oggetto del seminario organizzato a Bologna il 20 giugno 2013. L'iniziativa rientra nell'ambito delle attività di assistenza tecnica del programma MED ed è organizzato dal NCP Italia unitamente alla Regione Emilia-Romagna ed Ervet,, società in house della Regione.

Il nuovo framework della Commissione Europea rende evidente la stretta correlazione tra programmazione e valutazione, attribuendo a quest’ultima il compito di indirizzare la prima in maniera continuativa e mettendo in luce la qualità e l’efficacia della risposta fornita dagli interventi ai bisogni che li hanno resi necessari.  A tale constatazione si ispira il seminario che si tiene dalle ore 9.30 alle 17.00 nel Palazzo Gnudi (Via Riva di Reno 77). Al tavolo i referenti del Programma MED per Emilia Romagna, Toscana, Lazio e Puglia.

Al centro delle riflessioni la valutazione come strumento di misurazione dell’efficacia delle politiche pubbliche e degli interventi finanziati. In questo contesto, il livello regionale assume un’importanza centrale, essendo chiamato a ricercare e sostenere il coordinamento e la complementarietà tra gli interventi previsti dai programmi cofinanziati dai fondi europei e nazionali a finalità strutturale e dalla programmazione regionale ordinaria.

Il seminario è l'occasione per presentare il percorso di sperimentazione di un modello di valutazione dei progetti di Cooperazione Territoriale Europea (CTE) sviluppato dalla Regione Emilia Romagna e utilizzato dalle Regioni Lazio e Puglia, nell'ambito delle attività di assistenza tecnica del Programma MED.

I lavori della giornata hanno l’obiettivo di verificare se l'esercizio realizzato ha prodotto frutti positivi e come possa essere adeguatamente migliorato, nella prospettiva di trarre utili spunti di riflessione per orientare la CTE post 2013 e per rafforzare il suo contributo rispetto agli obiettivi di Europa 2020.

 

Per i dettagli consultare il programma