Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Già è anomalo che un gruppo di 21 studenti di quinto superiore organizzi in proprio un grande evento enogastronomico nella maggiore piazza di Lecce, con un ricco programma di seminari e incontri a tema, se poi a questo si aggiunge che vi è un imprenditore di Casarano di 19 anni, impegnato nel campo delle energie rinnovabili, il quale ha deciso di sostenere l’impresa dei suoi quasi coetanei con una sponsorizzazione, allora questa storia di giovanissimi ha proprio dell’incredibile.

Gianluigi Parrotto è il giovane imprenditore salentino che già da due anni dirige una sua azienda, la GP-Renewable, e che ha recentemente progettato e brevettato una nuova mini turbina eolica ad asse verticale. Gianluigi è particolarmente legato al territorio ed è fermamente convinto che si possa generare economia e occupazione, soprattutto giovanile, con la creatività, l’innovazione, la sperimentazione e l’impegno.

Ed è proprio questa sua convinzione che lo ha spinto a contattare il gruppo di ragazzi di Pro_Salento impegnati ad organizzare la terza edizione di “Capitale della Cultura del Buon Cibo – Festival della Dieta Med-Italiana” per stringere un accordo di reciproca convenienza. Da un lato Parrotto offre un aiuto economico utile a sostenere le spese di organizzazione dell’evento e dall’altro, visto che i ragazzi sostengono una loro personale battaglia per restituire al territorio la “tripla A” di agricoltura, alimentazione e ambiente, essi divulgheranno informative e consigli sull’uso domestico e personale delle mini turbine, le quali hanno il grande vantaggio di produrre energia elettrica con la massima efficienza e di poter essere installate sul tetto di casa, senza alcun inquinamento o consumo di CO2.

Non solo, visto che è in atto un concorso aperto a tutti intitolato "Dai un nome al futuro" per individuare il nome più opportuno da attribuire alla nuova mini turbina, il giovane imprenditore ha deciso di protrarre i termini del concorso (che scadevano il 26 aprile) fino alla fine dell’evento in piazza Sant’Oronzo, ossia fino al 4 maggio, permettendo così anche a tutti i visitatori del Festival di partecipare e vincere l’Apple iPad in palio.

Il “Festival della Dieta Med-Italiana” avrà luogo dal 26 aprile al 4 maggio 2014 ed è organizzato in partnership con Provincia di Lecce, Comune di Lecce, Lecce2019, Camera di Commercio e Salento d’Amare. Il progetto “Dieta Med-Italiana” è nato tre anni fa ad opera di alcuni studenti del dell’Istituto Galilei-Costa i quali hanno scommesso il loro futuro lavorativo sulla tripla A di agricoltura, alimentazione, ambiente, ed è nato con l’obiettivo di diffondere, soprattutto verso giovani e giovanissimi, i buoni e sani principi della Dieta Mediterranea, promuovendone la conoscenza ed incentivando l’adozione dello stile di vita che la contraddistingue. E lo spirito oggi non è cambiato, anzi si è ulteriormente arricchito di alcune componenti che, di fatto, rendono il progetto “Dieta Med-Italiana” une delle più rilevanti azioni italiane a sostegno di buone pratiche comportamentali in tema alimentare, nutrizionale e salutistico.

Per approfondimenti consulta il sito del Festival e il regolamento del concorso