Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Scenari euromediterranei

La città finlandese di Lahti è la vincitrice del Premio per la Capitale verde europea - European Green City Awards - della Commissione europea per il 2021. Il titolo di European Green Leaf 2020 per le città più piccole, invece, è andato alla belga di Mechelen e all'irlandese Limerick.

I nuovi dati pubblicati dall'Ufficio europeo di sostegno per l'asilo (EASO) mostrano che, nel 2018, le domande di asilo nell'UE sono diminuite per il terzo anno consecutivo. Il numero di richieste ricevute è tornato ai livelli precedenti alla crisi. Nel 2018 sono state registrate in totale 664.480 domande di protezione internazionale nell'UE, in Norvegia e in Svizzera. La tendenza generale di forte calo delle richieste è proseguita nel 2019, nonostante un aumento nei primi 5 mesi.

A fine dicembre 2018 risultano ben 1.100 progetti finanziati dai Programmi dell’Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea (CTE) sostenuti dal FESR, nonché dai Programmi sostenuti dallo Strumento di assistenza alla pre-adesione (IPA) e dallo Strumento Europeo di Vicinato (ENI) ai quali risultano ammissibili i territori italiani. Il livello complessivo degli impegni di spesa assunti dai programmi al 31 dicembre 2018 è pari al 66% delle risorse programmate per il 2014-2020, per un importo totale pari a € 1.966.968.679 euro.

“La Politica di coesione post-2020. I percorsi delle Regioni e delle autonomie locali, la strategia dell’Europa” questo il tema che sarà approfondito nella Summer School (Campus UE) organizzato e promosso dal Centro Interregionale Studi e Documentazione (Cinsedo) – in collaborazione con Anci e t33 - nell’ambito dell’alta formazione prevista dal VII Ciclo di Formazione in materia europea – 2019. Le domande di partecipazione devono essere inviate entro il 28 giugno.

FAO, Unione per il Mediterraneo e CIHEAM uniti per lanciare una piattaforma mediterranea multi-stakeholder sui sistemi alimentari sostenibili. Un White Paper raccoglierà gli elementi che serviranno a realizzare un Piano d’Azione comune, con l’obiettivo di migliorare la sostenibilità sia del consumo del cibo, sia della produzione dello stesso nei Paesi del Mediterraneo, utilizzando la Dieta Mediterranea come leva: queste le conclusioni della seconda conferenza mondiale sull’alimentazione sostenibile svoltasi nei giorni scorsi a Palermo.