Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

rondineCon la tappa in Turchia si è concluso il “Viaggio di Amicizia” promosso da Rondine Cittadella della Pace. Il viaggio è partito lo scorso 15 luglio con lo scopo di diffondere il "Documento in 14 punti per la Pace nel Caucaso", emerso dai lavori della prima Conferenza internazionale dei popoli del Caucaso tenutasi ad Arezzo nel maggio 2009.


Il Vice Muftì di Istanbul, Sabri Demir e il Patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo I, sono i protagonisti dell’ultima tappa del “Viaggio di Amicizia” di Rondine Cittadella della Pace, che giunge in Turchia dopo aver attraversato il Caucaso del Sud. Dopo la benedizione al viaggio di Benedetto XVI, le due udienze riaffermano il supporto ufficiale delle più autorevoli istituzioni religiose verso il dialogo interconfessionale che Rondine coltiva ogni giorno. Nello Studentato Internazionale di Rondine, unico nel suo genere a livello europeo, studenti cristiani ortodossi e cattolici, musulmani ed ebrei provenienti da aree di conflitto (Medio Oriente, Caucaso, Balcani, Africa) trovano nella convivenza quotidiana, nell’amicizia e nel dialogo le risposte concrete ai conflitti.

Cuore del programma del viaggio è un documento redatto e approvato nel maggio 2009 presso il Santuario de La Verna da 150 rappresentanti dei popoli caucasici, che hanno concordato i "14 punti per la Pace nel Caucaso". Da maggio 2009, il documento è già stato consegnato a vari personaggi istituzionali italiani ed internazionali.

 

 

Fonte: Balcani&Caucaso