Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

pmiImprenditori italiani alla scoperta di opportunità d'affari, attraverso la "Settimana delle PMI italiane in Macedonia": una rete di eventi, incentrati attorno a Tehnoma, la prestigiosa rassegna delle tecnologie organizzata da decenni a Skopje, che porterà il sistema d'offerta delle nostre imprese all'attenzione del mondo economico e delle istituzioni macedoni.

 

Dal 19 al 23 ottobre alla Fiera di Skopje debutta il Padiglione Italia, focalizzato sulle capacità imprenditoriali delle nostre PMI attive nei settori più strategici dello sviluppo economico della Macedonia: energie rinnovabili, tecnologie per l’ambiente, edilizia sostenibile, macchine utensili, elettronica, tecnologie per l’enologia e l’agroalimentare. Alla 36^Fiera Tehnoma in Macedonia in linea con la Convenzione 2009/2010 tra la Regione Puglia - Area Politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l'Innovazione - e l'ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero - Ufficio di Bari, è prevista l'organizzazione di una collettiva pugliese, specializzata nei settori: Tecnologie dell'ambiente, edilizia ed energia.

L’iniziativa si inserisca all’interno del “Progetto Amico” (un acronimo che sta per "Albania, Macedonia, Italia: Collaborazioni Operative"), promosso dalla Fiera del Levante Servizi con Confindustria Bari e Bat come partner e finanziato dal Ministero per lo Sviluppo Economico. Mirato a sostenere la penetrazione delle piccole e medie imprese italiane in Macedonia, il progetto nasce da una serie di constatazioni in merito ai notevoli progressi compiuti dalla Macedonia negli ultimi anni, anche grazie all’attuazione delle riforme più urgenti per l’ingresso nell’Unione Europea. Per il 2010 il FMI prevede una crescita del PIL macedone del 2% a livello annuo, con un aumento della spesa pubblica che include 500 milioni di euro destinati a progetti infrastrutturali.

Per ridurre la dipendenza dell’industria macedone dai settori ad alto impiego di mano d’opera, il governo sta favorendo gli investimenti esteri nei settori ad alto impiego di tecnologia e capitale. A tale scopo sono state istituite delle zone franche, a regime particolarmente favorevole per gli insediamenti produttivi delle multinazionali, con completa esenzione dell’IVA, dei dazi doganali e della tassa sugli utili e dell’IRPEF per 10 anni.

Per quanto riguarda le imprese italiane, la valutazione delle potenzialità di cooperazione commerciale ed industriale nei settori ad alto contenuto tecnologico individua i seguenti comparti prioritari: Energia, Automotive e Componentistica, Ambiente e Servizi di pubblica utilità, Infrastrutture.

La partecipazione fieristica, che prevede anche seminari tecnici ed incontri d’affari, ha lo scopo di sostenere ed accompagnare le aziende interessate nello sviluppo di nuove opportunità commerciali, nonché avviare piani di cooperazione e integrazione economica con l’area dei Balcani occidentali. Due le azioni catalizzatrici previste dal Progetto: AMICO BIZ e TALENTO ITALIANO.

AMICO BIZ, orientata a pianificare incontri d’affari personalizzati per gli imprenditori italiani, offrendo loro la possibilità di un confronto con gli omologhi macedoni, che condividono interessi complementari. Previste anche visite aziendali mirate; seminari tecnici sui temi-chiave dello sviluppo economico dei Balcani, che vedano allo stesso tavolo imprese italiane e macedoni.
TALENTO ITALIANO, volta ad utlizzare la forza del teatro per affascinare gli operatori economici macedoni attraverso la rappresentazione scenica dell’intuito, delle capacità creative e dell’ingegno dell’imprenditore italiano. Sei micro-scritture teatrali, messe in scena da attori macedoni, presentano altrettante storie vere che parlano del talento italiano.

La partecipazione agli eventi realizzati da Progetto AMICO è gratuita per le PMI italiane. La partecipazione all’area espositiva, che si sviluppa in parallelo agli eventi del Progetto AMICO, presenta condizioni economiche di assoluta convenienza.

Approfondimenti: AmicoItalia.net 

 

Redazione Europuglia