Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

A Strasburgo il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso e il presidente del Parlamento europeo Jerzy Buzek hanno firmato l'Accordo Quadro che regola i rapporti tra le due istituzioni. Si è così concluso con successo un processo iniziato quasi un anno fa con l'entrata in vigore del trattato di Lisbona.


Tra i vari miglioramenti, il nuovo accordo prevede norme e un calendario per un dialogo più intenso e strutturato tra le due istituzioni, permettendo così alla Commissione di beneficiare dei contributi del Parlamento nella preparazione del suo programma di lavoro e dei suoi apporti alla programmazione dell'Unione europea.

L'accordo contiene norme dettagliate sul modo in cui la Commissione informerà il Parlamento circa la negoziazione e la conclusione di accordi internazionali, qualora tale responsabilità spetti alla Commissione. Conforma le norme sulla trasmissione di informazioni riservate al Parlamento agli standard internazionali in modo che sia più semplice tenere il Parlamento informato. Contempla inoltre norme per migliorare le informazioni fornite al Parlamento riguardo al lavoro degli esperti che assistono la Commissione. Rafforzerà altresì il dialogo e il coordinamento relativi alla programmazione delle tornate del Parlamento.

 

 

Fonte: Progetto Opportunità delle Regioni in Europa (Pore)