Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Il sostegno dell'Italia al processo di integrazione europea dell'Albania e la prospettiva dell'Iniziativa Adriatico Ionica nonchè la costituenda Macroregione Adriatica sono stati i principali temi affrontati dal sottosegretario agli esteri Alfredo Mantica nei colloqui avuti oggi a Tirana con il ministro agli esteri Edmond Haxhinasto ed il vicepremier e ministro dell'Economia Ilir Meta.


Gli incontri hanno fornito l'occasione per ribadire ancora una volta la cooperazione strategica fra Italia e l'Albania ed entrambi gli interlocutori hanno concordato sulla necessità di sviluppare l'Iniziativa Adriatico Ionica, fortemente sostenuta anche da Tirana. A tal proposito Mantica ha invitato la parte albanese a partecipare anche all'incontro che ci sarà il prossimo 25 gennaio a Sarajevo.

Sul processo di integrazione europea di Tirana invece, il sottosegretario Mantica ha espresso il suo rammarico per il rinvio ad un nuovo giudizio, lo scorso novembre, della richiesta di adesione dell'Albania all'Ue. Ed ha ribadito il sostegno italiano per il raggiungimento di questo obiettivo «nel 2011». Domani il sottosegretario - che sarà ricevuto anche dal premier Sali Berisha - firmerà con il ministero albanese dell'Educazione il «Memorandum sulle sezioni bilingue» per la diffusione dell'insegnamento dell'italiano nelle scuole albanesi.

 

 

Fonte: L’Unico – Quotidiano Indipendente di Roma