Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Il Sottosegretario Alfredo Mantica ha firmato a Tirana un memorandum con il Ministero albanese dell'Educazione relativo all'uso dell'italiano come prima lingua straniera nelle scuole albanesi. L'intesa riguarda un numero di circa 690 studenti il cui diploma di maturità è dello stesso livello di quello rilasciato in Italia.


L'accordo rinnova infatti il documento firmato già nel 1998 fra i due paesi e prevede che in tre scuole medie superiori il 50 per cento delle materie vengano insegnate nella lingua italiana, da professori giunti dall'Italia.

“L'Albania rappresenta una specifica realtà, è un paese che riconosce nell'italiano la sua prima lingua veicolare al di là della lingua nazionale. Questo è un fatto politicamente rilevante ed estremamente positivo che ci gratifica”, ha detto il Sottosegretario Mantica, promettendo anche un rafforzamento dei rapporti universitari fra Italia e Albania.

 

 

Fonte: Ministero Affari Esteri