Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Presentato il francobollo commemorativo della storia dell’emigrazione italiana nel mondo, la cui emissione si inserisce nel quadro delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Il francobollo (valore di € 0,60) riproduce il dipinto “Gli Emigranti” di Angiolo Tommasi, realizzato nel 1896 e custodito nella Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma. La vignetta riporta in basso il logo del Museo Nazionale dell’Emigrazione Italiana.


L’iniziativa del Ministero degli Affari Esteri – come sottolineato dal Sottosegretario Alfredo Mantica, con delega per le politiche generali concernenti le Collettività italiane all’estero – “corona il grande lavoro del MAE che ha portato all’istituzione, e quindi all’inaugurazione, del primo Museo Nazionale dell’Emigrazione Italiana (MEI) il 23 ottobre 2009, ospitato al Complesso Museale del Vittoriano. È sicuramente un gesto simbolico, ma allo stesso tempo storico, oltre che umano e politico. Abbiamo voluto consacrare proprio nel 2011, tramite la storia filatelica della nostra Repubblica, il ruolo e l’apporto che l’emigrazione italiana nel mondo ha dato al processo di unificazione della nostra amatissima Italia”.

Alla presentazione hanno partecipato anche Di Stasi, Presidente della Commissione Filatelica (in rappresentanza del Ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani), Marisa Giannini, Responsabile Filatelia di Poste Italiane, ed il Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri, Ambasciatore Giampiero Massolo, secondo cui l’emigrazione italiana all’estero rappresenta un “eccellente biglietto da visita del Sistema Paese”. E questa iniziativa, ha aggiunto, è un altro “pezzo della collezione che sta mettendo insieme il MAE, nel quadro delle celebrazioni per il 150esimo, per ricostruire la nostra identità nazionale”.

Il francobollo e i prodotti filatelici si possono trovare presso gli uffici postali e gli sportelli filatelici del territorio nazionale, gli “Spazio Filatelia” di Roma, Milano, Venezia, Napoli, Trieste, Torino e sul sito internet Poste.it.



Fonte: Ministero Affari Esteri