Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Il portale Fondi Europei 2007-2013 della Regione Emilia-Romagna, dedicato ai Fondi della politica di coesione, si arricchisce di un’ulteriore sezione informativa - Europa 2020 e nuova politica di coesione - pensata e predisposta per rispondere alla necessità di favorire la conoscenza sul futuro della politica di coesione e sul suo inevitabile impatto/integrazione con la nuova strategia Europa 2020.


La strategia Europa 2020, presentata dalla Commissione europea a marzo 2010, illustra le priorità europee per lo sviluppo dell’Unione e della sua economia fino al 2020, e la politica di coesione dovrà contribuire ad attuare tale strategia negli ambiti di competenza e in linea con le priorità e la propria struttura di governance. Il futuro della politica di coesione va dunque interpretato e collocato nel più ampio contesto del nuovo quadro d’intervento europeo e della nuova strategia “per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva", che stabilisce importanti obiettivi programmatico-politici per i prossimi dieci anni da perseguire attraverso il coinvolgimento delle principali politiche settoriali dell’Unione, nell’ambito del prossimo quadro finanziario pluriennale post 2013 in corso di definizione.

Su queste basi, l’architettura della nuova sezione è stata costruita attorno a tre “componenti”, ciascuna con un proprio spazio virtuale, strettamente connesse tra loro:
1) Europa 2020: è interamente dedicato alla nuova strategia, ne focalizza gli obiettivi strategici e i contenuti fondamentali, incluso le "iniziative faro" che dovranno contribuire alla sua attuazione. Viene ampiamente considerata anche la programmazione nazionale che stabilisce le misure di riforma adottate dal nostro governo per il conseguimento degli obiettivi della strategia a livello interno.

2) Bilancio post 2013: lo spazio ad esso dedicato si propone di monitorare e seguire da vicino l’evoluzione del dibattito europeo, attualmente in corso, sul futuro quadro finanziario pluriennale. Un tema cruciale, questo, sia per gli elementi di riforma che si vorrebbe introdurre rispetto al passato, sia per le prospettive concrete della futura politica di coesione poichè tale politica, tra le politiche settoriali europee, è quella che assorbe una fetta rilevante delle risorse UE.

3) Futuro della politica di coesione: è lo spazio che consente di seguire gli sviluppi della nuova politica di coesione, evidenziando i passaggi più importanti del dibattito istituzionale nonché i documenti fondamentali prodotti dal processo di elaborazione di tale politica.

La nuova sezione è consultabile da circa un mese. L’obiettivo è garantirne un aggiornamento costante, grazie anche ai contributi e al supporto dell’Ufficio di collegamento della Regione a Bruxelles, in modo da offrire a tutti gli interessati a questi temi una risorsa esaustiva, qualificata e di facile utilizzo.

 

 

Fonte: Europa Facile