Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Rimane elevata l’attenzione del Ministro degli Esteri Franco Frattini e della Cooperazione Italiana alla situazione di sofferenza delle popolazioni del Corno d’Africa colpite da carestia e siccità. Una nuova operazione umanitaria per l’invio urgente di generi di prima necessità nell’area è partita a metà agosto dal Deposito Umanitario delle Nazioni Unite di Brindisi.


Il volo, allestito dalla Cooperazione Italiana del Ministero degli Affari Esteri, in stretto coordinamento con l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, è giunto a Nairobi con a bordo beni di prima necessità quali tende, contenitori per l’acqua potabile, generatori elettrici, coperte e set da cucina per famiglie, per un totale di 30 tonnellate. Nella capitale kenyota, il personale della Cooperazione ha consegnato i beni all’Unhcr, che ne ha curato il trasferimento e la distribuzione ai campi di Dadaab, nel Nord del Paese, che già accolgono oltre 400.000 rifugiati, in prevalenza donne e bambini provenienti dalla Somalia, e dove i responsabili dell’Agenzia Onu sollecitano un incremento degli aiuti a causa della siccità e della carestia che hanno colpito l’intero Corno d’Africa.

L’operazione, per un valore complessivo di 300.000 euro, fa seguito a un analogo precedente volo della Cooperazione Italiana - giunto a Nairobi lo scorso 2 agosto - con a bordo 40 tonnellate di beni alimentari donati alla Croce Rossa del Kenya e si aggiunge agli interventi che la Cooperazione Italiana ha già in corso nell’ area del Corno d’Africa per un valore di 11,5 milioni di euro.

Approfondimenti: Emergenza siccità nel Corno D'Africa.

 

 

Fonte: CooperazioneAlloSviluppo.Esteri.it